Salta al contenuto principale

Volley, Milano stende la Lube

Dopo il ko si dimette Medei

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

Revivre Axopower Milano - Cucine Lube Civitanova 3-0 (25-17, 25-22, 25-21)

Revivre Axopower Milano: Sbertoli 2, Clevenot 11, Kozamernik 9, Abdel-Aziz 14, Maar 13, Piano 9, Hoffer (L), Pesaresi (L). N.E. Gironi, Bossi, Hirsch, Basic, Izzo. All. Giani.

Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 1, Juantorena 10, Stankovic 3, Sokolov 12, Leal 9, Cester 3, Marchisio (L), Balaso (L), Simon 4, D’Hulst 0, Massari 2, Cantagalli 1, Diamantini 0. N.E. Sander. All. Medei.

ARBITRI: La Micela, Lot.

NOTE - durata set: 28’, 32’, 31’; tot: 91’. MVP Maar

La Revivre Axopower Milano conquista una straordinaria vittoria e piazza il colpo nell’undicesima giornata del Campionato italiano di Superlega.

Un secco 3-0 rifilato ai vice campioni del mondo della Lube Civitanova: netta supremazia dei ragazzi di Andrea Giani che scendono in campo con la giusta convinzione e determinazione e si impongono con i seguenti parziali 25-17, 25-22, 25-21.

Civitanova non riesce a contenere la pressione costante che la Powervolley ha imposto fin dal primo pallone, subendo in ricezione e non riuscendo a sfondare in attacco grazie all’ottimo lavoro muro-difesa degli ambrosiani. Dall’altra parte del taraflex sono Abdel Aziz, Maar (MVP del match), Clevenot e Kozamernik ad offrire una grande prestazione.

Milano parte forte, non facendosi intimorire dai campioni della Lube Civitanova. Nimir, Kozamernik e Clevenot sono ben imbeccati da Sbertoli, ma è il lavoro muro-difesa della squadra di Giani a fare la differenza, con il primo set che si chiude 25-17 con l’ace del centrale sloveno.

Più equilibrio nel secondo parziale, dove le due squadre si rincorrono vicendevolmente fino all’allungo determinante della Revivre Axopower che, con Maar e Kozamernik, alza il muro e fissa il punteggio sul 25-22 con Clevenot.

Colpiti dal 2-0, i ragazzi di Medei vanno nuovamente in crisi e sprofondano sul 22-17: Juantorena prova a spingere i suoi al recupero, ma è Clevenot a muro a mettere la parola fine (25-21) e consegnare i 3 punti a Milano che si issa al 5° posto solitario in classifica in attesa del recupero di mercoledì contro Trento.

La sconfitta costa invece cara a Civitanova: oggi sono arrivate le dimissioni di coach Medei.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy