Salta al contenuto principale

Diatec, in archivio la settimana

più dura della preparazione

 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

Una sessione fisica presso la sala pesi della BLM Group Arena, durata circa centoventi minuti, ha concluso stamattina la terza settimana di allenamenti della Diatec Trentino in vista della stagione 2018/19.

Dopo venti giorni dall’inizio della preparazione, il ritmo dell’attività portato avanti dallo staff tecnico sta aumentando progressivamente, con la soddisfazione di tutti i componenti ed in particolar modo del preparatore atletico Alessandro Guazzaloca, che in questo periodo ha un ruolo particolarmente importante per la crescita di condizione dei cinque giocatori già a disposizione.

«Abbiamo appena terminato di sostenere quella che io ritengo, da sempre, la settimana più impegnativa nell’arco di un’intera preparazione pre-campionato – ha sottolineato il trainer gialloblù - . Il terzo periodo è infatti quello in cui gli allenamenti iniziano ad essere sempre più improntati alla tecnica e alla tattica ma resta notevole anche l’impegno dal punto di vista atletico. I giocatori non hanno più addosso i benefici del riposo estivo e quindi possono accusare più stanchezza; mi fa perciò piacere sottolineare come il nostro lavoro proceda in maniera positiva e senza intoppi fisici. Rispetto al passato abbiamo scelto di modificare leggermente il nostro programma per permettere di adattarci nel miglior modo possibile alle caratteristiche dei giocatori a nostra disposizione».

«Nonostante si fosse preso un periodo di riposo, Vettori durante l’estate ha continuato regolarmente ad allenarsi ed è per questo che si è presentato al raduno in buone condizioni di forma – ha proseguito Guazzaloca - . Luca cresce giorno dopo giorno secondo quanto avevamo preventivato alla vigilia. Allenarsi con pochi atleti in questo periodo non è necessariamente uno svantaggio, perché significa che la rosa è molto competitiva e vanta tanti elementi utili alle nazionali. Il nostro obiettivo è quello di far arrivare i vari Vettori, Daldello, Cavuto, Codarin e De Angelis ad uno stato di forma simile a quello che avranno coloro che disputeranno il Mondiale 2018. Con tutti almeno inizialmente dovremo navigare a vista e capire le singole condizioni in funzione della Supercoppa, ma questi sono problemi ormai abbastanza frequenti all’inizio di ogni campionato».

La Diatec Trentino tornerà alla BLM Group Arena nel pomeriggio di lunedì, dopo aver goduto di due giorni di riposo, utile a recuperare energie mentali e fisiche. «La quarta settimana di lavoro sarà caratterizzata da un ulteriore aumento dei carichi, che però diventeranno ancora più specifici – ha concluso Guazzaloca - . Il programma sarà quindi simile a quello appena concluso, ma ancora più intenso e mirato. I frutti di questo tipo di attività inizieranno a vedersi nei periodi successivi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?