Salta al contenuto principale

Nations League, Italia ok

Cina sconfitta per 3-1

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 29 secondi

Comincia con una vittoria (la sesta) il cammino dell’Italia nel quarto round di Volleyball Nations League in corso di svolgimento in Corea del Sud. Nel primo match di giornata Lanza e compagni hanno avuto ragione della Cina con il punteggio di 3-1 (25-23, 25-21, 19-25, 25-17) al termine di una gara non particolarmente avvincente dal punto di vista della spettacolarità, ma che risulta di fondamentale importanza per il prosieguo della manifestazione per la formazione tricolore.

Nel complesso gli azzurri hanno disputato una gara ordinata, giocando una buona pallavolo dall’inizio alla fine dando sempre la sensazione di riuscire a gestire la gara tenendo sotto controllo la giovane formazione allenata da Lozano. Unico passaggio a vuoto il terzo set quando, più per demeriti azzurri che per meriti cinesi, la formazione dell’estremo oriente è riuscita a fare suo il parziale allungando la partita al quarto e conclusivo set. Top scorer tra gli azzurri Gabriele Maruotti a quota 17, dietro di lui Gabriele Nelli con 16. L’Italia è stata schierata con la diagonale Baranowicz-Nelli, Anzani e Cester coppia di centrali, Maruotti e Lanza i martelli, con Rossini e Balaso liberi e alternati per la fase ricezione-difesa. 

Nei primi due set Lanza e compagni hanno amministrato la gara portandosi sul 2-0 senza particolari difficoltà. Nel terzo set, come detto, un breve passaggio a vuoto è costato il parziale agli azzurri. Blengini ha dato spazio a Sabbi e Parodi, ma non è riuscito a invertire l’inerzia del parziale vinto dagli uomini di Lozano che si sono così portati sul 2-1. Quarto parziale iniziato con Parodi al posto di Lanza e Italia apparsa nuovamente ben concentrata in grado di amministrare la gara fino alla conclusione arrivata sul 25-17 dopo aver superato un altro brevissimo momento di difficoltà e grazie a due ace consecutivi di Baranowicz.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?