Salta al contenuto principale

Cavuto e Chiappa

convocati nell'Italia B

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

Accanto a quelle, quasi scontate, di Simone Giannelli e Filippo Lanza (giocatori già nel giro azzurro da diversi anni) per la stagione estiva 2018 Trentino Volley ha potuto registrare anche le convocazioni in Nazionale di Oreste Cavuto e Matteo Chiappa. Lo schiacciatore classe 1996 ed il libero gialloblù classe 1993 sono stati selezionati dal Commissario Tecnico Gianlorenzo Blengini per far parte del cosiddetto gruppo B, che a partire dalla seconda metà di maggio si ritroverà per preparare la presenza ai XVIII Giochi del Mediterraneo (Tarragona – Spagna, 22 giugno-1 luglio 2018).

La soddisfazione per aver visto riconosciuto il grande lavoro svolto durante tutta la stagione vissuta con la Diatec Trentino è ovviamente grande per entrambi gli atleti, arrivati in prima squadra dopo aver compiuto l’intero percorso nel vivaio gialloblù. «Per me la gioia è doppia perché si tratta in assoluto della prima volta – ha spiegato Matteo Chiappa - ; durante gli anni vissuti nel settore giovanile di Trentino Volley non avevo infatti mai avuto occasione di vestire la maglia azzurra. Sono quindi emozionato ed orgoglioso al tempo stesso, perché poter indossare questi colori anche solo in allenamento sarà una sensazione molto forte. Ho cambiato ruolo da appena due stagioni e mezzo, passando da schiacciatore a libero, ed è stata una scelta evidentemente fortunata anche se difficile da accettare specialmente nel primo periodo. A maggior ragione, dopo questa convocazione, sono però sempre più convinto della decisione che ho preso; nella stagione appena conclusa ho aumentato decisamente le presenze in campo rispetto a quella precedente e tutto ciò ha sicuramente contribuito a mettermi in luce. Il nostro campionato è finito in crescendo e per questo motivo lo considero assolutamente positivo».

«Posso considerare questa convocazione come uno step successivo rispetto a quelle ricevute precedentemente con le rappresentative Juniores e Pre-Juniores: un passaggio non scontato ma a cui tenevo in maniera particolare – ha affermato Oreste Cavuto - ; è bello continuare a ricevere attenzioni dagli allenatori federali e sono felice che ci sia spazio anche per Chiappa. A differenza sua, durante l’ultima stagione io ho avuto modo di giocare poche partite ufficiali e la chiamata di Blengini mi fa ancora più piacere. La Nazionale B può essere considerata una sorta di rampa di lancio perché solitamente diversi giocatori di questo gruppo nelle successive stagioni passano abitualmente a quello più importante. Sono pronto quindi a dare il massimo, forte dell’esperienza maturata durante l’anno agli ordini di Angelo Lorenzetti. È stata una stagione comunque importante, che spero di ripetere ancora in futuro».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy