Salta al contenuto principale

La Diatec batte Monza 3-0

e guadagna la Final Four

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 59 secondi

La Diatec Trentino batte al PalaTrento Monza per 3-0 (25-23, 25-20, 25-18) e guadagna l'accesso alla Final Four di Coppa Italia.

E' l'undicesima volta che Trento centra questo prestigioso traguardo, la nona consecutiva.

Parlando della Trentino Volley, sembra un paradosso. Eppure è così: al quarto impegno ufficiale, stasera al PalaTrento (inizio ore 20.30) la Diatec cerca il primo successo stagionale.

Non è una partita come le altre quella dei quarti di finale di Coppa Italia che vedrà i ragazzi di Angelo Lorenzetti affrontare il Gi Group Monza. Non lo è perché, in caso di quarta inopinata sconfitta, Trento rimarrebbe fuori dalla Final four (in programma il 27 e 28 gennaio 2018 in luogo da destinare), traguardo sempre raggiunto nelle ultime otto stagioni agonistiche.

L'ultima eliminazione ai quarti di finale risale infatti al lontano 28 gennaio 2009 quando l'allora Itas, fresca di scudetto, venne sconfitta per 3-2 a Bassano dalla Sisley Treviso di Fei, Papi e Gustavo.

Se i ko rimediati nella Final four di Supercoppa con Perugia e Modena erano stati forse messi in preventivo, quello di domenica nell'esordio in Superlega al PalaTrento contro Milano è stato doloroso anche se la Revivre non è la squadra dell'anno scorso e Andrea Giani sulle panchine di Slovenia e Germania ha dimostrato di saperci fare.

Stasera in via Fersina sarà di scena Monza, formazione che ha dimostrato di essere già in forma. Dopo le buone impressioni destate nella pre-season, il gruppo lombardo si è ben comportato in casa eliminando Latina con un secco 3-0 negli ottavi di finale e battendo in rimonta Sora per 3-1 nella prima di campionato.

Dalla parte di Trento giocano i precedenti: in nove confronti Monza non ha mai vinto. Di più: negli ultimi dodici mesi le squadre si sono incontrate per cinque volte, con altrettanti successi gialloblù, tre dei quali per 3-0 nei quarti di finale proprio di Coppa Italia e pure in campionato.

C'è comunque da aver paura, come ha confessato il patron Diego Mosna sui social dopo la sconfitta con Milano: «Inizio difficile ma di partite dovremo giocarne tante e di più importanti; come quella di mercoledì con Monza. Da dentro o fuori la Coppa Italia; quella si che mi preoccupa!».

Cauto anche l'allenatore Angelo Lorenzetti , che stasera disporrà di Uros Kovacevic fin dall'inizio: «Monza è un avversario che rispetto alla scorsa stagione ha fatto un ulteriore passo avanti grazie alla crescita dei suoi martelli e che possiede già un buon ritmo di gioco. Sarà una partita difficile; a differenza di domenica se vorremo vincere dovremo essere in grado di cogliere al meglio le occasioni che ci capiteranno e riconoscere i momenti importanti del match».

Sull'altro fronte Miguel Angel Falasca ci spera: «Tutte le sfide della Superlega sono ostiche - dichiara -. Il livello è davvero molto alto in questa stagione. Ovviamente Trento è una delle candidate per lo scudetto e per questo sarà ancora più dura da battere. Come la affrontiamo? Come le altre partite. Vogliamo dare il massimo e giocare sui nostri punti di forza, poi vedremo come andrà. Sugli scontri diretti sicuramente le grandi squadre sono ancora più agguerrite. In campionato si può perdere qualche punto per strada ma rischiare di non partecipare alla Final four di Coppa Italia potrebbe essere un brutto colpo da digerire per una big.

Questo non vuole sminuire la grande vittoria di Milano, brava a sfruttare al meglio il suo servizio e l'attacco, ma nelle sfide dentro fuori è più difficile imporsi contro una formazione ben organizzata come la Diatec. Per questo mi aspetto una partita difficile, con la squadra di Lorenzetti che sarà agguerrita e potrà contare su un Kovacevic in più». Basterà per rompere il digiuno?

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?