Salta al contenuto principale

La Diatec Trentino senza i nazionali

batte in amichevole i giapponesi

Hiroshima si deve inchinare ai trentini che giocano bene nonostante l'assenza dei titolari in azzurro

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 58 secondi

Diatec Trentino subito a segno in tre set nella prima uscita stagionale pre-campionato. Ancora priva di quattro giocatori, la formazione guidata da Angelo Lorenzetti stasera al PalaTrento ha superato senza troppi anni i giapponesi del JT Thunders in un test match che ha comunque divertito gli oltre cinquecento spettatori accorsi nell’impianto di via Fersina per seguire i primi passi della rinnovata rosa gialloblù.

Al di là del risultato, che in questa fase della stagione conta sempre relativamente, i gialloblù sono apparsi subito volitivi e determinati, tenendo immediatamente alte le percentuali in fase di cambiopalla ed in attacco e mandando in doppia cifra in appena tre set ben quattro dei sei giocatori titolari. Le cose migliori si sono viste al centro della rete, con Eder (89% in attacco, 1 muro e 1 ace) e Zingel (64% in primo tempo, 2 block e una battuta punto) che sono apparsi già in palla e decisivi nel primo set, l’unico combattuto sino alla fine. Buone risposte sono poi arrivate anche dalla coppia di seconda linea De Pandis-Chiappa e da quella di posto 4 Kovacevic-Cavuto.

La cronaca della partita. Per il debutto davanti al pubblico amico, Angelo Lorenzetti deve ancora fare a meno dei nazionali Giannelli, Hoag, Lanza, Vettori e di Kozamernik (lavoro differenziato), presentando quindi la Diatec Trentino con Partenio in regia, Teppan opposto, Cavuto e Kovacevic schiacciatori, Zingel ed Eder al centro, De Pandis libero. Il JT Thunders risponde con Fukatsu alzatore, Edgar opposto, Yako e Machino in posto 4, Nakajima e Yamamoto centrali, Inoue libero. In avvio di gara i padroni di casa fanno subito la voce grossa con Zingel a muro (5-2) ed in seguito allungano ulteriormente con l’altro centrale Eder in evidenza (10-6). Gli ospiti tengono alte le percentuali in cambiopalla e provano a riavvicinarsi con Yako e Yamamoto (12-10 e poi 14-13). Il punto della parità (16-16) arriva per un muro di Machino su Teppan; in seguito il primo vantaggio esterno è opera di Edgar e dello stesso centrale nipponico (17-19). La Diatec Trentino fiuta il pericolo e riparte con Zingel (ace) e Cavuto (21-20); è lo stesso schiacciatore abruzzese a procurarsi la prima palla set (24-22) ed Eder capitalizza in primo tempo la seconda (25-23).

Nel secondo set i gialloblù scappano subito via (6-4, 10-6), approfittando del buon momento in fase di break della coppia di posto 4 Cavuto-Kovacevic. Edgar al servizio (due ace non consecutivi) ricuce il gap (12-12), ma Trento subito dopo ritrova un nuovo spunto con Eder (14-12). Nel finale è Teppan a fare la voce grossa a muro (21-18), imitato dopo il time out ospite da Kovacevic (23-19). Il 2-0 arriva su un errore al servizio giapponese (25-20).
Il JT Thunders reagisce in avvio di terzo set (0-5), ma la Diatec Trentino si riporta subito in carreggiata (4-6) col muro di Partenio e poi ottiene la parità a quota 13 grazie ad un positivo turno al servizio di Cavuto. La fase centrale del parziale è divertente, ma i padroni di casa hanno sempre qualcosa in più degli avversari e riprendono in mano le redini del gioco con Teppan e Eder (20-17).

I giapponesi non riescono più a replicare (23-19) e Cavuto diventa protagonista della parte conclusiva (25-21). 
La presenza di un folto pubblico ci ha sicuramente responsabilizzato e stimolato – ha commentato a fine gara Angelo Lorenzetti ; avevamo addosso tanta voglia di mostrare quello che abbiamo fatto in questo primo mese di preparazione ed in parte  ci siamo anche riusciti, perché ho visto il giusto atteggiamento in campo. Aspetti positivi e negativi in ogni caso vanno sicuramente contestualizzati ma l’approccio alle situazioni tecniche che avevamo stabilito a priori è stato corretto. In attesa di avere la rosa al completo penso che la squadra abbia già dimostrato qualcosa di positivo”.

La Diatec Trentino tornerà in campo al PalaTrento già giovedì pomeriggio per proseguire il programma di preparazione, in cui sabato 23 settembre è previsto anche un allenamento congiunto con la Wixo Lpr Piacenza – di scena nell’impianto di via Fersina a partire dalle ore 16 (ingresso libero).

 

Di seguito il tabellino dell’amichevole giocata questa sera al PalaTrento.

 

Diatec Trentino-JT Thunders 3-0

(25-23, 25-20, 25-21)

DIATEC TRENTINO: Eder 10, Teppan 8, Cavuto 12, Zingel 10, Partenio 4, Kovacevic 10, De Pandis (L); Chiappa (L). N.e. Kozamernik, Pizzini, Leoni, Poggio, Michieletto . All. Angelo Lorenzetti.
JT THUNDERS: 
Nakajima 3, Fukatsu, Yako 13, Machino 5, Edgar 13, Yamamoto 5, Inoue W. (L); Kaneko, Hisahara, Yasunaga 1, Toimoto. N.e. Yoshioka, Inoue S., Yasui, Bezera, Karakawa, Tszukazaki, Kai All. Veselin Vukovic.

ARBITRI: La Micela di Trento e Pozzato di Bolzano.

DURATA SET: 26’, 24’, 25’; tot  1h e 15’.

NOTE: 500 spettatori circa. Diatec Trentino: 13 muri, 3 ace, 15 errori in battuta, 7 errori azione, 52% in attacco, 63% (41%) in ricezione. JT Thunders: 3 muri, 3 ace, 15 errori in battuta, 3 errori azione, 48% in attacco, 44% (32%) in ricezione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?