Salta al contenuto principale

Sci alpino, l'azzurro Christof Innerhofer 

promuove le piste della Val di Fiemme 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

Continuano gli allenamenti della nazionale italiana di alpino, in ritiro in Val di Fassa, sulle piste dello Ski Center Latemar nel comprensorio di Fiemme/Obereggen.

Dopo le ragazze dello slalom in allenamento la scorsa settimana, ieri sulla pista Torre di Pisa ha sciato Christof Innerhofer. L'atleta delle Fiamme Gialle ha allenato il blocco di gigante, sciando tutta la mattina sulla nera di Predazzo, entusiasta delle condizioni di innevamento definite perfette sia da lui sia dai tecnici: «Un ottimo allenamento oggi sulla pista Torre di Pisa, le condizioni di innevamento sono ottime, si riesce a sentire i tagli, ho allenato soprattutto il carving vista la pendenza della pista. Una pista molto bella, ripida e varia, c’è veramente di tutto». 

Christof si allenerà tra Fassa e Fiemme tutta la settimana, poi l’attenderà il tour de force delle gare di Coppa del Mondo per approdare ai Mondiali di Svezia: «Deciderò prestio i miei prossimi appuntamenti, sarò di sicuro a Wengen per la supercombinata e la discesa più lunga della Coppa del Mondo. Sono molto soddisfatto dell’andamento della stagione. Ho buone sensazioni e tecnicamente mi sento a posto. Quando metto fuori i bastoni dal cancelletto  mi diverto. Arrivare poi primo fra i primi è la soddisfazione più bella. Voglio e devo mantenere nelle prossime settimane la stessa forma fisica e gli stessi risultati».

«Siamo in ritiro in Val di Fassa dove ci accolgono sempre benissimo. Anche quando ci alleniamo sulle piste della vicina Val di Fiemme, per completare gli allenamenti su piste diverse altrettanto performanti,  abbiamo lo stesso trattamento di benvenuto. Gli addetti ai lavori si fanno in quattro per accoglierci e soddisfare le nostre richieste, le piste sono sempre perfette». Anche il coach azzurro Raimund Plancker definisce la pista «in ottime condizioni di innevamento, completa e adattissima agli allenamenti di Slalom Gigante ma anche di Super G se preparata ad hoc. La Torre di Pisa è bella e completa. I muri, le pendenze, le entrate mi ricordano le piste di Garmisch e Adelboden. Anche un turista deve affrontarla con preparazione, allenamento e attrezzatura adeguati».

La Val di Fiemme si conferma una delle località sciistiche più importanti dell’arco alpino, sia per gli eventi sportivi che ospita sia perché scelta da squadre ed atleti di massimo livello per la qualità delle piste del Fiemme/Obereggen. 


Innerhofer scia sul Latemar

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy