Salta al contenuto principale

Dopo il volo sulla Saslong Gisin è stabile

Esclusioni lesioni gravi per lo sciatore

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Nessuna lesione grave e condizioni stabili. Questo, in sintesi, il bollettino medico riguardante lo sciatore elvetico Marc Gisin, vittima ieri in Val Gardena di una spaventosa caduta sulle Gobbe del cammello sulla pista Saslong durante una discesa libera di coppa del mondo.

Trasferito già ieri a Lucerna in elicottero, il discesista è stato sottoposto a numerosi esami presso l’ospedale cantonale.

«Le sue condizioni continuano a stabilizzarsi - informa una nota della Federazione sci elvetica -. Comunica direttamente con medici e parenti stretti ma al momento è ancora intubato e rimarrà ricoverato nel reparto di terapia intensiva per un monitoraggio costante. La risonanza magnetica e la tomografia al cranio non hanno mostrato lesioni celebrali gravi». «Molto dolorose per l’atleta sono diverse fratture costali sul lato destro, che hanno provocato delle lesioni ai polmoni - informa ancora la federsci -. Tranne che per una contusione all’anca, il bacino è integro. Fortunatamente, anche la parte dorsale è rimasta intatta, nonostante alcune fratture non gravi sulla colonna vertebrale».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy