Salta al contenuto principale

Nello slalom si riparte da Hirscher

Kristoffersen secondo a 9 centesimi

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

Nove centesimi. Questo il distacco che separa Marcel Hirscher e Henrik Kristoffersen nel primo slalom stagionale di Coppa del Mondo di sci alpino maschile. A Levi, in Finlandia, riparte il duello tra l’austriaco e il norvegese che si confermano ancora una volta di un altro livello rispetto a tutto il resto della concorrenza. Il ventinovenne austriaco guadagna sette centesimi nella prima manche e altri due nella seconda discesa trovando la cinquantottesima vittoria in Coppa del Mondo, la ventottesima tra i pali stretti. Ma il duello promette scintille visto che Kristoffersen sembra potersi avvicinare gara dopo gara e questo esordio stagionale lo testimonia in pieno.

Dietro di loro il vuoto: lo svedese Andre Myhrer, medaglia d’oro alle Olimpiadi di PyeongChang, paga quasi un secondo e mezzo a testimonianza della differenza che c’è tra i due fuoriclasse e il resto della concorrenza. Tanti i rimpianti per la Francia: Clement Noel e Victor Muffat-Jeandet sino a poche porte dalla fine vedono il podio vicinissimo, ma entrambi sbagliano nell’ultimo intermedio ed escono di scena per la disperazione dei tecnici transalpini.

L’Italia invece non risponde presente: Manfred Moelgg è autore di metà prima manche di alto livello prima di inforcare e uscire di scena prematuramente; il migliore degli azzurri è il fassano Stefano Gross che chiude con un anonimo diciassettesimo posto rimontando sette posizioni rispetto a una deludente prima manche. La nota positiva di giornata arriva da Simon Maurberger, bravo a qualificarsi tra i primi trenta e chiudere la gara ventiduesimo portando a casa nove punti preziosi. Fuori dai top trenta invece Fabian Bacher, l'altro fassano Federico Liberatore e Alex Vinatzer. Dalla Finlandia all’America: il circus dello sci alpino al maschile la settimana prossima si trasferirà a Lake Louise, in Canada, dove comincerà la stagione dei velocisti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?