Salta al contenuto principale

Anche i master si esibiscono

al centro del salto di Predazzo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Saltatori old style nel fine settimana al centro del salto Stalimen di Predazzo. Vecchie glorie del salto speciale si sono dati infatti appuntamento in Val di Fiemme grazie all’organizzazione dell’Us Dolomitica e della famiglia Bazzana che ha messo in palio il trofeo Hotel Sass Maor.

Sfide dal trampolino Hs104, dove nella categoria master c’è stata una vittoria ex aequo fra il fiemmese Diego Dellasega e il tedesco Thomas Zossmayr, entrambi capaci di totalizzare 2017 punti, l’ex alfiere delle Fiamme Oro grazie a due salti di 88 e 94 metri, il teutonico con due prestazioni di 92 e 91 metri. Terza piazza poi per il tedesco Nicolas Haydt, quindi quarto Matteo Antico.

Successo germanico anche nella Master IV, dove ha trionfato il 66enne Anton Zapf con 118,5 unti, seguito dal norvegese Arne Jens Jurgensen, di quattro anni più giovane, con 66,5 punti, quindi l’altro scandinavo Tom Kaardal con 63,5 punti.

Fra una serie e l’altra di salti si sono cimentate dallo stesso teatro di gara la squadra italiana di salto speciale femminile e la squadra di combinata nordica della Germania.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy