Salta al contenuto principale

Pattinaggio, staffetta tutta trentina

d'argento ai Mondiali juniores

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 55 secondi

Arriva una splendida medaglia d'argento per l'Italia ai Mondiali Junior di pattinaggio su pista lunga di scena in Finlandia. Sull'anello del ghiaccio di Helsinki il Team Sprint femminile composto dalle trentine Noemi Bonazza (C.P. Piné-Pulinet), Chiara Cristelli (C.P. Piné-Pulinet) e Deborah Grisenti (S.C. Pergine) si è reso protagonista di una grandissima prova centrando uno straordinario secondo posto in 1'35"18, alle spalle della sola Cina per 32 centesimi. Un grande exploit per le ragazze di Giorgio Baroni, già super competitive anche in stagione con il quarto posto nella classifica di specialità di Coppa del Mondo con l'acuto del terzo posto della tappa di Collalbo. Buone prove per le azzurre anche nelle gare individuali, con due atlete nella top ten dei 1000Noemi Bonazza chiude al 9° posto con Chiara Cristelli 10ª, mentre Deborah Grisenti ha terminato in 16ª posizione. Grisenti che si è piazzata invece 15ª nei 3000 e la Bonazza 12ª: la prima si è così classificata al 12° posto della classifica generale allround, con la 18enne trentina, la migliore delle atlete italiane, che ha invece confermato il 6° posto di ieridopo le due prove odierne.   

Al maschile Francesco Betti (C.P. Piné-Pulinet) è giunto 25° nei 5000 e 26° nei 1000, distanza quest'ultima in cui Jeffrey Rosanelli (S.C. Pergine) ha invece chiuso 39°. Proprio Betti si è piazzato, dopo le quattro prove in programma, in 16a posizione nella classifica allround. Lontano dalle migliori posizioni invece il Team Sprint maschile, con Betti, Rosanelli e Gabriele Galli (H2O Varese) decimi complessivi.

«Le ragazze erano motivate, hanno dato tutto e centrato infine un grande risultatoha detto l'allenatore italiano Giorgio Baroni a fine giornata - Questo argento era anche importante per dare fiducia dopo gli ottimi piazzamenti stagionali: è davvero la ciliegina sulla torta. Molto positivi sono stati pure i risultati individuali di Bonazza e Grisenti e, guardando, in prospettiva, quelli di Betti al maschile. Domani nel Team Pursuit femminile possiamo ancora dire la nostra, e Galli sono convinto che farà una bella prestazione nella Mass Start».

.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?