Salta al contenuto principale

All'Europeo in Francia

Merli secondo assoluto

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

Secondo assoluto. Christian Merli, portacolori del Team Blue City Motorsport, ha affrontato la prima gara del Campionato Europeo della Montagna al volante dell’Osella FA30, dove ha vinto Gara 2. Si è corsa la 46ª edizione della cronoscalata Col Saint Pierre a St.Jean du Gard nel sud della Francia. Un percorso di 5,080 chilometri dove il pilota ufficiale Osella è secondo assoluto e domina il Gruppo E2 SS. La vittoria è di Sebastien Petit con la Norma M20 FC, mentre Faggioli è terzo. Christian, subito un commento. «Ottimo, abbiamo vinto e staccato il nuovo record assoluto del tracciato nella seconda manche di gara. Nella prima salita abbiamo fatto una scelta di coperture troppo morbide, mentre in Gara 2 erano perfette. Torniamo a casa con il punteggio pieno tra le E2SS. Complimenti a Petit che ha vinto la gara di casa. Non solo, ma siamo soddisfatti del risultato di Lampert, pilota del nostro team, all’esordio in tremila, che conquista la quinta piazza assoluta».

Sabato, diluvio e nebbia sul primo passaggio di prove ufficiali. Faggioli, in gara con la sua Norma M20 FC, è al vertice in 2’41”057, mentre Christian è 4°, primo tra le monoposto, staccato di 9”188 dal leader. Degasperi all’esordio con la FA30 sul tracciato francese si piazza al 17° posto. Nel secondo passaggio pioviggina. Il campione trentino stacca il miglior scratch in 2’30”764 ed il pilota della Norma è secondo a 0”177. Migliuolo al volante della 4 x 4 giapponese è primo tra le Turismo e terzo in Categoria 1, dove sono ammessi i Gruppi A, N, S2000 e GT. Alle sue spalle, 16°, c’è Diego Degasperi con l’Osella del Team Faggioli. «Primo giro - racconta il pilota - con gomme da acqua e sono stato molto cauto. Nel secondo passaggio ho montato slick, ma non ho esagerato, visto che non erano performanti e c’era poca tenuta di strada».
Ieri, Gara 1 con il miglior tempo di Faggioli, che abbassa il record del tracciato in 2’14”143. Dietro c’è Petit, mentre Merli è terzo a 2”799, primo tra le monoposto. Degasperi chiude 6° a 12”901. Quindi la vittoria di Merli in Gara 2, dove stacca il nuovo record assoluto in 2’14”127. Si mette alle spalle Sebastien Petit e Simone Faggioli, in gara con le Norma, mentre Diego Degasperi è 4° assoluto con l’Osella Fa30. «Sabato ho corso sotto la pioggia, mentre oggi (ieri ndr) ho potuto fare l’esordio su asciutto. Una prima manche dove non ho esagerato, vista la presenza di chiazze di bagnato, mentre nella seconda salita ho fatto una prestazione fantastica. Più che sosidfatto del risultato alla mia prima Col Saint Pierre». Migliuolo è al settimo cielo. Terzo in Categoria 1 superato solo da due GT. «Fantastico. Ho vinto il Gruppo N in Categoria 1 segnando il record del percorso».

Per somma dei tempi vince Sebastien Petit. Merli è 2° a 0”173 ed il podio è completato da Faggioli a 2”567. Ma.Fra.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?