Salta al contenuto principale

Frattura alla vertebra: Nibali

costretto al ritiro dal Tour

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 17 secondi

Il Tour de France 2018 di Vincenzo Nibali si è chiuso oggi sull’Alpe d’Huez. Costa cara al corridore messinese la caduta a poco più di quattro chilometri dalla fine della 12esima tappa: secondo quanto riportato dai media francesi, le radiografie a cui è stato sottoposto lo Squalo dello Stretto hanno confermato la frattura della decima vertebra toracica. Nibali è così costretto al ritiro mentre era quarto in classifica generale, a 2’37’’ da Thomas.

Già al termine della tappa, il corridore della Bahrain-Merida era apparso provato: «Ho preso un contraccolpo e mi è mancato anche un pò il respiro per ripartire subito, ho stretto i denti ma faccio fatica. Vediamo con il nostro osteopata se non sia una cosa grave, vediamo anche nelle prossime ore. Il contraccolpo mi ha dato noia, mi ha bloccato la schiena».

Trasportato in ambulanza all’ospedale di Grenoble, Nibali è stato sottoposto a ulteriori accertamenti. «Dobbiamo rimanere tranquilli e aspettare l’esito delle radiografie senza prendere decisioni affrettate», aveva provato a restare ottimista Alberto Volpi, ds del team. Ma la conferma della frattura mette fine al Tour del messinese, davvero sfortunato nella caduta. «C’era Bardet con 10’’ di vantaggio, in mezzo le moto, poi in quel punto la strada stringeva, c’erano due moto della polizia - era stata la sua ricostruzione - Quando Froome ha accelerato l’ho seguito, poi c’è stato un rallentamento e sono andato giù. Stavo bene, la condizione c’era, ci credevo fortemente, la gamba girava bene, avevo delle buone sensazioni, il primo attacco era una prova per capire come stessero gli altri».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?