Salta al contenuto principale

Richie Porte penalizzato

di 2 minuti dalla giuria

Ora in classifica è a 3'09" da Contador

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

La direzione del Giro d’Italia ha comunicato che Richie Porte è stato penalizzato di 2 minuti, per comportamento non regolamentare, nel finale della 10ª tappa odierna. La decisione della giuria è clamorosa, ma inevitabile, e soprattutto traccia uno scenario assolutamente nuovo, ai vertici della classifica generale del 98° Giro d’Italia. La nuova situazione, infatti, segna il declino di Porte che adesso in classifica accusa un ritardo di 3’09” e non più di 1’09”, da Alberto Contador. Un ritardo pesante, causato un po’ dal destino e un po’ dalla scarsa lucidità del tasmaniano che ha accettato il sostegno concreto di Simon Clarke e ha pagato a carissimo prezzo questa leggerezza.
Il regolamento, infatti, vieta a un atleta di ricevere aiuti da avversari e Clarke appartiene alla Orica GreenEdge, non al Team Sky di Porte. Ma c’è di più: Porte ha subito una specie di diffida, nel senso che se il gesto dovesse ripetersi potrebbe essere cacciato dalla corsa rosa. Nel comunicato della giuria si parla di «assistenza non regolamentare a un corridore di un’altra squadra». Porte è stato inoltre multato di 200 franchi svizzero. Penalizzato anche Clarke.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?