Salta al contenuto principale

Italia, rimonta pesantissima

Insigne-Verratti ribaltano la Bosnia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 35 secondi

In una gara valida per la quarta giornata del Girone J delle qualificazione agli Europei del 2020, l’Italia ha sconfitto all’Allianz Stadium di Torino la Bosnia con il punteggio di 2-1.
Azzurri subito pericolosi al 3’: Zukanovic rinvia un lancio di Chiellini sui piedi di Barella, che tenta la volee di destro sfiorando il bersaglio grosso. Al 7’ Emerson, imbeccato da Chiellini, mette al centro per Barella, che non ci arriva di pochissimo. Al 19’ Bosnia pericolosa: contropiede di Dzeko, Visca è pronto a tirare a botta certa e Bonucci recupera da campione in spaccata.

Gli ospiti crescono e Sirigu, al 23’, non ha problemi a bloccare un sinistro debole di Todorovic. La Bosnia trova il vantaggio al 32’: gran tacco di Besic per Visca, cross rasoterra al centro e per Dzeko è un gioco da ragazzi anticipare Mancini e siglare lo 0-1. Nel finale di tempo, Quagliarella al 41’ trova la mano aperta di Sehic mentre Bernardeschi al 43’ conclude centralmente da buona posizione.

In avvio di ripresa, dopo un mancato stacco di Dzeko sotto rete, c’è subito il pari italiano. È il 4’: angolo di Bernardeschi fuori area per Insigne, il napoletano carica il destro e, al volo, infila l’1-1. Immediata la reazione ospite: Sirigu esce sui piedi di Dzeko lanciato a rete, Civic mette sempre in ansia la difesa azzurra. Gran parata  di Sirigu al 12’ su Visca, Dzeko e Chiesa tentano di cambiare le sorti del match, Insigne al 25’ ci prova addirittura di testa, trovando pronto Sehic, al 28’ capitan Chiellini stacca potente ma centrale, procurando anche un taglio in testa a Dzeko. A 6’ dalla conclusione, gran botta da fuori di Jorginho, a 5’ il gol di Verratti: assist di Insigne, il centrocampista pescarese trova l’angolino per il 2-1 che fa scorrere i titoli di coda. Gli azzurri, che restano al comando della classifica a punteggio pieno con 12 punti, torneranno in campo per le qualificazioni europee il 5 settembre a Erevan per sfidare l’Armenia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy