Salta al contenuto principale

Inter e Napoli, avanti tutta

Vittorie convincenti in Europa

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

Dopo la vittoria per 1-0 nel match di andata, l'Inter non fallisce l'appuntamento a San Siro e batte 4-0 il Rapid Vienna conquistando la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League, come non succedeva dalla stagione 2014-15 quando il club nerazzurro fu eliminato dal Wolfsburg nel doppio confronto. Bastano undici minuti all'Inter per sbloccare il risultato: dopo un tap in sotto porta mancato da Candreva, arriva il diagonale vincente di Vecino per l'1-0 prima del raddoppio firmato da Ranocchia al 18' con un tiro al volo che non lascia scampo a Strebinger. Ma dopo l'esultanza per il 2-0 il difensore italiano rischia di combinarla grossa con un errore che spalanca la porta a Pavlovic impreciso davanti ad Handanovic. Nella ripresa, gli ospiti si sbilanciano a caccia del gol della bandiera e l'Inter punge in ripartenza: Perisic si invola verso la porta, salta il portiere e beffa due difensori con il pallonetto. Ed è sempre dai piedi del croato che nasce il poker: l'esterno sfrutta un filtrante di Nainggolan per servire Politano, autore del definitivo 4-0.

Nel pomeriggio anche il Napoli chiude la pratica Zurigo e accede agli ottavi di finale di Europa League. Due a zero per gli uomini di Ancelotti nella gara di ritorno del San Paolo grazie alle reti di Verdi (nella foto a destra) e Ounas che valgono la qualificazione al turno successivo.

A quattro anni di distanza dall'ultima volta i partenopei sfatano il tabù europeo e tornano a vincere una gara a eliminazione diretta tra le mura amiche, l'ultima risale al 3-1 alla Dinamo Mosca nella stagione 2014-15 di Europa League.
Parziale turnover per Ancelotti che lascia in panchina Allan, Callejon e Milik. In attacco Mertens e Insigne, sostenuti dalle sgroppate sulla fascia di Ounas e Verdi, entrambi esterni nel centrocampo a quattro. La partita si sblocca al 43' grazie a un assolo di Ounas che dribbla due avversari e alza un perfetto lob per Verdi: l'ex Bologna calcia col destro al volo, buca Brecher e sigla il primo gol europeo della sua carriera, terzo in stagione dopo le due reti siglate in campionato.
Nel secondo tempo lo Zurigo va vicino al pareggio con una deviazione al volo di Khelifi che termina di poco out. Ma al 75' gli azzurri firmano il raddoppio grazie all'intuizione di Mertens che lancia Ounas a tu per tu contro il portiere avversario: con grande freddezza l'algerino calcia con il destro e firma il 2-0.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy