Salta al contenuto principale

Europa League, fuori anche

la Lazio, eliminata dal Siviglia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

La Lazio non può fare miracoli, e adesso è fuori dall’Europa League. Il Siviglia si conferma infatti squadra particolarmente adatta a questa competizione ed elimina la formazione di Simone Inzaghi battendola per 2-0 dopo essersi già imposto all’andata (0-1 all’Olimpico). Il «matador» della Lazio, che recrimina per un rigore non concesso dopo un presunto fallo in area di Mercado su Lulic sullo 0-0, è stato come a Roma Ben Yedder, che ha segnato anche nello stadio di casa per la gioia del pubblico andaluso che, quando sono entrati, ha sonoramente fischiato l’ex del Betis Durmisi mentre ha applaudito Correa, per due anni uno dei beniamini del Sanchez Pizjuan nonostante il rendimento a corrente alternata.

La Lazio esce fra i rimpianti, in primis per un sorteggio sfortunato che le ha opposto un avversario durissimo, che l’Europa League l’ha vinta per 5 volte, poi per le troppe assenze e infine per le occasioni sprecate. Ma Inzaghi farebbe bene ad arrabbiarsi con i suoi difensori che, in occasione del primo gol subìto, schierati cinque contro due sono stati capaci di farsi infilare, con Patric a tenere in gioco Ben Yedder, lesto a riprendere in tap-in dopo che la conclusione di Sarabia era stata respinta da Strakosha. In precedenza la Lazio aveva sempre fatto fatica a ripartire, poi al 39’ Immobile, altro ex del Siviglia, si faceva trovare in buona posizione ma sprecava calciando alle stelle.

Poco dopo l’inizio della ripresa Inzaghi, sotto complessivamente per 2-0 e consapevole di dover fare un’impresa, avvicendava il difensore Patric, che visibilmente non gradiva il cambio, con Correa ma a gestire il possesso erano i padroni di casa, rimasti in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione dell’ex palermitano Vazquez. Dodici minuti dopo, al 27’ st, parità numerica ristabilita perchè si faceva cacciare anche Marusic (uno dei peggiori in campo) per una gomitata a Mesa quasi davanti all’arbitro Taylor, che estraeva il rosso. Al 34’ st il raddoppio del Siviglia, con una bella azione e assist vincente di Jesus Navas per Sarabia, che di destro batteva Strakosha. A quel punto il match, fra gli ‘Ole« del pubblico, non aveva più storia, e la Lazio ora dovrà fare la conta degli indisponibili in vista della semifinale di Coppa Italia contro il Milan, di martedì 26, e poi del derby della capitale.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy