Salta al contenuto principale

L'Atletico Madrid domina

Juve ko 2-0, trionfo Cholo

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

Una Juve non in gran serata, pur aiutata dalla Var, è crollata nel finale ed è uscita alla fine battuta dai gol di Gimenez e Godin. Qualche mese fa, senza la tecnologia, il risultato sarebbe stato diverso, forse peggiore per la Juve. Speranze nel ritorno? Tutto è possibile.
Partita complicata doveva essere e tale è stata. Al Wanda Metropolitano è stata una battaglia. Simeone ha indotto i suoi a una condotta intimidatoria e i madrileni hanno discretamente picchiato: specialmente di mira è stato preso Ronaldo. Le occasioni sono state poche e, nel primo tempo, i padroni di casa hanno recriminato per una rigore prima dato e poi negato dall'arbitro su suggerimento della Var. Il fallo di De Sciglio su Diego Costa (sorpresa in extremis di Simeone) era davvero fuori area. La verità è che noi siamo abituati all'intervento della tecnologia e gli altri no. L'Atletico ha accelerato all'inizio della ripresa, Diego Costa ha sbagliato un'occasione d'oro e Griezmann ha colpito una traversa. Un gol dell'ex juventino Morata è stato annullato con l'ausilio della Var, consultata dall'arbitro. Sono stati invece convalidati i gol di Gimenez in mischia e di Godin da posizione difficile.
È cominciata male quindi la doppia sfida con l'Atletico Madrid per la Juventus. La squadra di Allegri ha incassato una della rare sconfitte stagionali e dovrà tentare di rifarsi nella partita di ritorno all'Allianz Stadium. La grinta e la combattività della squadra di Simeone hanno avuto la meglio sull'organizzazione dei bianconeri che in difesa non hanno convinto. Né è servita l'esperienza di Ronaldo, avversario classico dei «colchoneros» nelle sfide madrilene. Se ne riparlerà a Torino.
Su un campo scivoloso (ma solo per gli juventini) gli spagnoli hanno mirato spesso a CR7, hanno subìto inizialmente (punizione di Ronaldo deviata da Oblak; colpo di testa di Bonucci di poco alto) e poi sono apparsi più pericolosi. Al 27' un episodio importante: Diego Costa sulla sinistra è andato via a De Sciglio che lo ha toccato fuori area: l'arbitro ha indicato il dischetto, ma il Var lo ha aiutato a non sbagliare. La punizione dal limite è stata battuta bene, di sinistro, da Griezmann: Szczesny ha risposto a tono.
Nella ripresa al 5' Diego Costa è sfuggito a Bonucci su assist di Griezmann: cinquanta metri di fuga, poi l'errore davanti alla porta. All'8' Griezmann ha ricevuto da Koke e il suo bel tocco, deviato da Szczesny, è finito sulla traversa. Al 25' Morata ha portato in vantaggio di testa su cross di Luis Felipe. I bianconeri hanno protestato per una spinta su Chiellini. L'arbitro è andato allo schermo e ha annullato. Poi su un angolo da sinistra al 34' in mischia la palla, toccata da Mandzukic, è arrivata a Gimenez che ha insaccato, rasoterra, fra le proteste dei bianconeri per una manata a Bonucci. Al 37' il raddoppio spagnolo di Godin (deviazione di Ronaldo), dopo una punizione da destra di Griezmann respinta da Mandzukic. Al 45' Oblak ha salvato su tiro di Bernardeschi. Ritorno difficilissimo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy