Salta al contenuto principale

La Roma non sbaglia:

vittoria con il Cska

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

Due su due contro il Cska e terza vittoria di fila nel girone G della Champions. Allo stadio Luzhniki la Roma batte nuovamente la formazione russa per 2-1, in gol Manolas e Pellegrini, e replica il successo conquistato all'Olimpico lo scorso 23 novembre. Vittoria che porta la Roma a un passo dalla qualificazione matematica al turno successivo. Una serata avviata nel migliore dei modi per i giallorossi, in vantaggio dopo soli 4 minuti di gioco.
Al primo calcio d'angolo dell'incontro Pellegrini dalla sinistra mette in mezzo un pallone perfetto per lo stacco imperioso di Manolas che anticipa Akinfeev e deposita la palla in rete per l'1-0 ospite. Il Cska incassa il colpo e si rilancia alla ricerca del pareggio mentre la Roma si ritrae nella propria metà campo. La Roma torna ad accendersi solamente alla mezz'ora e lo fa con una grande occasione da gol creata da Kluivert e incredibilmente fallita da Florenzi che, presentatosi di fronte ad Akinfeev, inciampa su se stesso al momento del tiro. La prima vera occasione del Cska arriva nei minuti finali della prima frazione: Oblyakov entra in area di rigore, dribbla il diretto marcatore e calcia in porta ma il tiro viene murato da Manolas. La deviazione premia l'inserimento di Schennikov che da pochi passi sbaglia il colpo di testa e mette alto sopra la traversa a porta sguarnita.
Una delusione cancellata dall'avvio di secondo tempo che porta il Cska al pareggio: Akhmetov taglia in due il centrocampo e trova Sigurdsson al limite che controlla, dribbla Santon e piazza il pallone alla sinistra di Olsen. La Roma reagisce con grinta, agevolata soprattutto dall'ingenuità di Magnusson che, ammonito durante il corso del primo tempo, viene espulso con un secondo giallo per uno sgambetto al limite su Kluivert. Al 59' Cristante dal limite calcia col destro e la palla termina sui piedi di Pellegrini che galleggia sulla linea del fuorigioco: controllo col mancino e tiro preciso che trafigge Akinfeev per il 2-1 degli ospiti.
Manca Dzeko nella manovra giallorossa e il centravanti bosniaco cestina una grossa palla gol al 62' con un tiro debole col mancino a tu per tu con Akinfeev. Ancora una volta pericolosa la Roma sui calci da fermo con Pellegrini che scodella la punizione in area e trova la deviazione aerea di Fazio che termina di poco a lato del palo. Con grande orgoglio il Cska prova l'affondo nei minuti finali impegnando Olsen in un paio di occasioni. Ma dopo quattro minuti di recupero cala il sipario a Mosca con la Roma che esulta per i tre punti che regalano un importante +5 in classifica proprio ai danni della squadra russa. Ancora Real Madrid e Viktoria Plzen sul cammino dei ragazzi di Francesco, però a un passo dalla fase ad ottavi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?