Salta al contenuto principale

Bomber Pinamonti in gol: il boato

dei tifosi del Frosinone - VIDEO

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

Gol ieri dell'attaccante trentino Pinamonti con la maglia del Frosinone. Il bomber ha realizzato la rete del definitivo 3-0. 

Con una prestazione cinica e lucida il Frosinone passa al Mazza di Ferrara con la prima vittoria in campionato, salva la panchina di Longo e fa ingoiare alla Spal la terza sconfitta consecutiva in casa: dopo Sassuolo e Inter, ecco i ciociari a violare il campo estense. Tre a zero il risultato finale che non lascia spazio a troppe interpretazioni.   

Davanti a due storie opposte, prevale la fame dei gialloblù laziali: nonostante il campionato sia ancora all'inizio, per il Frosinone l'appuntamento ferrarese aveva già tutta l'aria di un'ultima chiamata per la salvezza. E così, nel primo tempo si mette dietro la linea della palla e aspetta l'occasione. Che poi è arrivata.   

La Spal, reduce dal sacco di Roma (sponda giallorossa), si aspettava il salto di qualità. Invece è progressivamente crollata. Palleggio e possesso palla per oltre mezz'ora, ma senza ritmo nè fuoco.   

Il Frosinone non rischia nulla, stenta a ripartire perchè non azzecca due passaggi di fila. Però appena mette la testa fuori dal guscio incide: traversone in area e rete col braccio di Chisbah. Guardalinee e Var segnalano l'irregolarità: ma è un campanello d'allarme che la Spal non coglie. Perchè su un altro pallone radente in area i giocatori della Spal rimangono tutti fermi e ancora Chisbah, stavolta di testa, insacca e porta in vantaggio il Frosinone.   

Nella ripresa mister Semplici ridisegna la Spal passando dal 3-5-2 al 4-3-3, inserendo Antenucci davanti e spostando Lazzari in difesa. Longo, invece, cerca di consolidare il risultato passando al 4-4-2, mettendo in campo Gori e Cassata.   

La Spal si riversa in avanti e così facendo lascia spazio al piede rapido di Campbell che ispira il 2-0 di Ciano. La reazione biancazzurra muore sul palo centrato da Antenucci al 14' della ripresa. Gli attacchi estensi sono sterili, mentre nella prateria che ha a disposizione, il Frosinone firma pure il tris col neoentrato Pinamonti.   

Il Frosinone festeggia a Ferrara la prima gioia dal suo ritorno nella massima categoria: la strada per la salvezza è ancora lunga, ma la vittoria del Mazza è una buona base su cui costruire. Per la Spal una battuta d'arresto che, soprattutto dopo l'impresa dell'Olimpico, non fa troppo male alla classifica, ma ricorda che in serie A non si può mai abbassare la guardia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy