Salta al contenuto principale

Nazionale, il Trap promuove Mancini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

«A Mancini come ct azzurro da ex allenatore della Nazionale suggerisco di fare sempre quello che si sentirà di fare in piena coscienza. Lui ha già dimostrato tutto il suo valore in passato e quindi, quando andrà incontro a delle difficoltà, sia indulgente con sè stesso e sia sereno perchè allenare gli azzurri non è facile ma è comunque un piacere da potersi godere visto anche la sua storia e il suo pedigree». Lo ha detto Giovanni Trapattoni parlando con i giornalisti a margine del premio «Fair Play-Menarini» ricevuto dall’ex tecnico di Juventus, Inter e Bayern Monaco, a Castiglion Fiorentino.

«Pioli? L’ho avuto come giocatore, ne conosco la professionalità, la preparazione e l’ambizione. Gli voglio bene, lui sa come mi comportavo con lui e con la squadra, sa bene cosa Firenze esige, e che piazza sia. Firenze ha cultura, storia, ha avuto dei grandissimi campioni. Pioli ha esperienza a sufficienza e saggezza per poter gestire al meglio una squadra come quella che ha a disposizione. Federico Chiesa a esempio mi piace molto. Il padre può consigliarlo al meglio, anche perché, come il figlio adesso, ha già giocato in una piazza come quella di Firenze», ha aggiunto Giovanni Trapattoni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?