Salta al contenuto principale

Croazia-Nigeria, Mandzukic e Modric decisivi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 50 secondi

Con un gol per tempo, un'autorete e un rigore, e senza patire più di tanto, la Croazia batte le Super Aquile della Nigeria e vola in testa al girone D dei Mondiali. Quello visto allo stadio di Kaliningrad non è stato un grande spettacolo, ma  l'entusiasmo dei tifosi con maglie biancorosse a scacchi è ugualmente alle stelle, frutto anche di un nazionalismo che viene travasato nel calcio a ogni esibizione di Modric e compagni. Giovedì prossimo ci sarà la sfida con l'Argentina e a quel punto le possibilità di passaggio alla fase successiva delle due nazionali potrebbero già definirsi.

Con un gol per tempo, un'autorete e un rigore, e senza patire più di tanto, la Croazia batte le Super Aquile della Nigeria e vola in testa al girone D dei Mondiali. Quello visto allo stadio di Kaliningrad non è stato un grande spettacolo, ma  l'entusiasmo dei tifosi con maglie biancorosse a scacchi è ugualmente alle stelle, frutto anche di un nazionalismo che viene travasato nel calcio a ogni esibizione di Modric e compagni. Giovedì prossimo ci sarà la sfida con l'Argentina e a quel punto le possibilità di passaggio alla fase successiva delle due nazionali potrebbero già definirsi.
 
CROAZIA-NIGERIA 2-0
 
Croazia (4-2-3-1): Subasic, Vrsaljko, Vida, Lovren, Strinic, Rakitic, Modric, Rebic (33' st Kovacic), Kramaric (15' st Brozovic), Perisic, Mandzukic (41' st Pjaca). (1 Livakovic, 12 L. Kalinic, 5 Corluka, 13 Jedvaj, 14 Bradaric, 15 Caleta-Car, 16
N. Kalinic, 19 Badelj, 22 Pivaric). All.: Dalic.
Nigeria (4-2-3-1): Uzoho, Shehu, Balogun, Troost-Ekong, Idowu, Ndidi, Etebo, Moses, Mikel (43' st Simy), Iwobi (17' st Musa), Ighalo (28' st Iheanacho). (1 Ezenwa, 16 Akpeyi, 3 Echiejilè, 15 Obi, 17 Onazi, 19 Ogu, 20 Awiaziem, 21 Ebuehi, 22 Omeruo). All.: Rohr.
Arbitro: Ricci (Brasile)
Reti: nel pt 32' Etebo (autorete); nel st 26' Modric (rigore)
I GOL
32' pt: sugli sviluppi di un corner, Rebic allunga il pallone e Mandzukic tocca di testa facendo perdere il tempo a Etebo, che manda nella sua porta.
26' st: Troost-Ekong 'abbraccià Mandzukic in area di rigore: l'arbitro Ricci fischia il fallo e concede il rigore alla Croazia, trasformato da Modric.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?