Salta al contenuto principale

Tavecchio in lacrime:

«Debacle tecnica, colpa mia»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

«La debacle è tecnica, la scelta tecnica sbagliata della formazione». È quanto afferma Carlo Tavecchio, presidente della Federcalcio in una intervista che andrà in onda domenica 19 novembre «Le Iene» su Italia 1 parlando della mancata qualificazione ai Mondiali di calcio di Russia 2017 della Nazionale Azzurra allenata dall’ormai ex Ct Gian Piero Ventura.

Alla domanda di Nicolò De Devitiis «e chi ha scelto l’allenatore?», il numero uno della Figc, risponde: «Devo dirlo per forza l’allenatore l’ho scelto io». Tavecchio, quindi, rivela di essere molto stressato da quanto successo: «Sono quattro giorni che non dormo - dice con la voce quasi rotta dal pianto -. Dormo e mi sveglio». Quindi tornando alla doppia sfida con la Svezia nello spareggio, aggiunge: «Abbiamo giocato male: contro gente alta almeno uno e novanta dovevamo aggirarli con i piccoletti che invece stavano in panchina» riferendosi al mancato utilizzo di Lorenzo Insigne.

Pur ammettendo i suoi errori, Tavecchio non pare però intenzionato a dimettersi dalla carica di presidente della Figc.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?