Salta al contenuto principale

In fiamme la casa del capo degli arbitri

La Grecia sospende i campionati

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 35 secondi

La federcalcio greca ha sospeso a tempo indeterminato tutti i campionati dopo l’incendio, che si sospetta doloso, scoppiato nell’abitazione di Giorgos Bikas, che è il presidente della Commissione arbitrale nazionale.

La Federazione ha fatto sapere che prenderà ulteriori azioni dopo il rapporto ufficiale. La scorsa settimana Bikas aveva fatto sapere che un altro arbitro di alto livello era stato minacciato fuori della sua casa da alcuni sconosciuti.

Il calcio greco è da anni al centro di diversi episodi di violenza e corruzione, tanto che Federcalcio è stata posta commissariamento della Fifa. A settembre poi il governo ha deciso di posticipare l’inizio del massimo campionato a causa dei contrasti tra federazione, Lega e club in materia di sicurezza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy