Salta al contenuto principale

Craft trionfa in America

nel torneo da due milioni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 26 secondi

È un vincente nato. Aaron Craft, il play fortemente confermato dall’Aquila Trento per guidare la rinnovata squadra affidata al nuovo coach Nicola Brienza, ha passato le ferie negli Stati Uniti... giocando e trionfando.

Come ai tempi della D-League con i Warriors, squadra B di Golden State dell’Nba di Stephen Curry, come quando arrivò ad un soffio dallo scudetto in Italia.

A Chicago il 28enne regista di Ohio State, assieme ad altri compagni che frequentarono con lui il college di quello stato, hanno conquistato il trofeo del ricco torneo estivo che si è giocato a Chicago e che è valso un bottino di 2 milioni di dollari alla squadra di Craft, la «Carmen’s Crew» (l’equipaggio di Carmen: sarà stato il nome della bidella?).

A lui sono toccati 200mila dollari e anche in questo caso Aaron ha dimostrato di essere un grande uomo e di avere un cuore d’oro. Ad ogni giocatore è stato chiesto come investirà il ricavato di questo successo. E lui: «Una parte i soldi serviranno per continuare i miei studi di medicina perché voglio diventare dottore (ed a Trento c’è rimasto ancora un anno perchè si trova proprio bene e l’Aquila voleva partire dal suo mattoncino per edificare la sesta di A stagione piena di novità, ndr), poi penserò anche al futuro di mio figlio Owen James che è nato a Trento a fine gennaio, quindi ci sarà anche l’occasione per fare beneficenza».

Aaron ha poi rivolto un sincero ringraziamento a sua moglie Amber «perchè mi ha permesso di disputare questo torneo che abbiamo vinto con merito». La “Carmen’s Crew” di Craft ha sconfitto nella finale i Golden Eagles, le “Aquile d’oro” prodotto di Marquette University per 66 a 60 in un match intenso nel quale il play dell’Aquila è stato determinante con l’impatto a tutto campo: 7 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e un recupero in 30’. Erano 64 le squadre iscritte a Chicago e c’è stato anche un concorso per i fan della squadra vincitrice con l’acquisizione di 200mila dollari per loro.

L’ormai celebrato torneo estivo mette a confronto giocatori professionisti provenienti da tutti i campionati europei ed anche protagonisti in Eurocup, la coppa che disputerà l’Aquila con la prima partita il 2 ottobre alla Blm Group Arena contro i turchi del Galatasaray, e in Eurolega.

In argento-rosso, la canotta dell’equipaggio di Carmen, ha giocato anche David Lighty, guardia ex di Trento e oggi all’Asvel Villeurbanne in Francia (in finale 17 punti in 33’), e poi anche i veterani di Eurolega del calibro di Jon Diebler, guardia bianca che ha sempre giocato in Turchia e la scorsa stagione al Darussafaka, e DeShaun Thomas, ex Maccabi e Barcellona. Nell’altra squadra finalista c’erano Travis Diener, 37enne play di Cremona decisivo nel match di semifinale contro il Team Hines di Mike James, il play scaricato da Milano di Messina, del centro del Cska Kyle Hines che ha dato il nome alla squadra, da Ricky Hickman, ex Bamberg, Milano e Fenerbahce.

Craft è stato inserito nel quintetto ideale del torneo di Chicago e in semifinale gli studenti di Ohio, tra cui Laquinton Ross ex Pesaro, avevano sconfitto gli Overseas Elite dell’ex aquilotto Jamarr Sanders, ex Trieste ed ora in Turchia al Gaziantep. Un successo per 71 a 66 con Craft artefice di 4 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e sette recuperi, un trionfo che ha interrotto la serie di 29 successi consecutivi degli Overseas Elite.

Aaron Craft il trascinatore degli amici e colleghi ex universitari tornerà a Trento carico a mille per il raduno che si terrà a partire da lunedì 12 agosto alla Blm Arena dopo le visite mediche. La prima amichevole si terrà il 24 agosto contro Cremona a Carisolo dove la Vanoli sarà in ritiro, mentre coach Meo Sacchetti sarà in Cina con la Nazionale per gli ultimi tornei pre-mondiale.

Quindi l’amichevole con Verona il 31 agosto, in settembre il torneo Brusinelli con Pesaro, Cremona e Reggio Emilia dell’ex coach Buscaglia e l’altro torneo di Jesolo con Venezia, Virtus Bologna e Treviso. Il 18 settembre ultimo test con Bonn. Poi si farà sul serio con la prima giornata a “spezzatino”: la Dolomiti Energia Trentino debutterà in casa alle ore 20.30 mercoledì 25 settembre.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy