Salta al contenuto principale

Aquila, che vittoria a Venezia

Craft mostruoso, 22 punti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Impresa compiuta! L'Aquila, dopo un tempo supplementare, vince a Venezia 77-81. Al Taliercio sono state tre partite in una: primi due quarti incredibili di ragazzi di coach Buscaglia, che difendono in maniera impeccabili e tirano da tre con percentuali "alla Venezia". I primi dieci minuti terminano 13-22, i secondi 10-22: totale 23-44, con l'Aquila avanti di 21 punti. Match finito? Manco per idea, perché Venezia è una corazzata e perché l'Aquila ha un calo fisiologico. I padroni di casa rosicchiano punti su punti, ma a 2 secondi dalla fine, dopo i liberi di un glaciale Forray, sembra fatta e il tabellone recita +2 per i trentini. Watt allo scadere tira fuori dal cilindro una perla e si va all'overtime. A questo punto l'inerzia, soprattutto psicologica, del match dovrebbe essere per Venezia, ma il cuore di Trento e la classe di Craft regalano all'Aquila una vittoria incredibile. Tra i singoli mostruosa la prova di Craft, autore di 22 punti con 3/3 dalla lunga distanza. Benissimo anche capitan Forray (13), come sempre bene in avvio e così così alla fine Marble (11).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy