Salta al contenuto principale

Battuta la Lituania: Italia

più vicina al Mondiale in Cina

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 50 secondi

L'Italia fa un grande passo verso i Mondiali di basket del 2019 in Cina. In un PalaLeonessa tutto esaurito gli azzurri superano 70-65 la Lituania e consolidano il secondo posto nel gruppo J alle spalle degli stessi baltici: un altro successo nelle prossime tre gare garantirebbe il pass.
Sacchetti parte con Tonut, Aradori, Luca Vitali, Burns e Polonara e con la Lituania è subito testa a testa. Primo canestro della partita per Pietro Aradori, dopo l'errore di Maciulis ed i tre rimbalzi offensivi Azzurri, con un subito reattivo Polonara. Kalnietis e Seibutis realizzano per gli ospiti, l'ala di Sassari non sbaglia la tripla dall'angolo sul bell'assist del Vitali di casa e con Bendzius e Burns il punteggio è sul 7 pari dopo quattro minuti di gioco. Achille Polonara schiaccia in transizione, Echodas completa l'alley-oop guadagnando anche il secondo fallo di Burns e così la Lituania resta avanti, con gli Azzurri sempre a contatto grazie al buon impatto di Paul Biligha. Gentile ritrova la maglia della nazionale con l'immediato canestro del 15-13, il centro della Reyer continua a dare spettacolo in difesa ma è Mantas Kalnietis a punire dall'arco, per il nuovo sorpasso Lituano con il comodo appoggio di Maciulis ed il piazzato di Girdziunas. Giampaolo Ricci esordisce in nazionale ed è subito tripla a segno, Giedraitis risponde ed è 24-20 ospite a fine primo periodo.
I baltici sbagliano poco, gli azzurri provano a rispondere colpo su colpo rimanendo aggrappati alla partita e anche quando va sotto 26-31 non sbandano: tripla di Luca Vitali e poi Abass e il tabellone segna 31-31. L'Italia si scuote e Abass ci prende gusto, firmando altri 5 punti di fila che valgono un break di 10-0. La Lituania accusa il colpo e la sua reazione viene parzialmente contenuta dagli azzurri che chiudono la prima parte di gara avanti 42-35. I baltici ripartono a testa bassa e a metà quarto il gioco da tre di Geben riporta il punteggio in parità (49-49), equilibrio che resta fino alla vigilia dei 10' finali (53-53).
L'ultimo quarto si apre con un parziale di 7-0 per gli azzurri. Abass e Biligha guidano l'Italia nell'ottimo avvio di ultimo periodo, il lungo di Venezia fa la voce grossa anche in difesa e con Gentile è +6 azzurro, con gli avversari tenuti ancora a zero punti nei primi 3 minuti del quarto finale. La Lituania non molla, risale fino al 63-60 ma a 32"5 dalla sirena ecco la bomba di Brian Sacchetti che di fatto chiude i giochi: a 12 anni dall'ultima volta, l'Italia batte la Lituania e vede a un passo il Mondiale cinese.
Sugli scudi Awudu Abass (13 punti) e Achille Polonara (11 punti), per la Lituania, al primo ko in queste qualificazioni, 15 punti di Kalnietis. «Abbiamo patito l'inizio dei due tempi ma poi abbiamo rimesso in piedi una partita che non era facile - commenta a Sky il ct azzurro Meo Sacchetti - L'intensità ci ha fatto cambiare partita, merito ai ragazzi. Ci manca ancora un passo, vediamo di farlo il prima possibile».
Magari già nella trasferta in Polonia di domenica.

Italia 70 Lituania 65
(20-24, 42-35, 53-53)
Italia: Aradori 8, Alessandro Gentile 6, Biligha 6, L. Vitali 7, Filloy 4, Ricci 3, Abass 13, Tonut 2, M. Vitali 3, Burns 4, Polonara 11, Sacchetti 3. All. Meo Sacchetti
Lituania: Kalnietis 15, Juskevicius 2, Maciulis 10, Seibutis 9, Geben 3, Echodas 6, Girdziunas 3, Bendzius 5, Giedraitis 6, Zelionis 4, Butkevicius 2, Masiulis n.e. All. Adomaitis
ARBITRI: Anastopoulos (Gre), Vojinovic (Mne), Bittner (Ger).
Note: tiri da due: Italia 19/46, Lituania 18/31; tiri da tre: Italia 7/25, Lituania8/22 ; tiri liberi: Italia 11/16, Lituania 5/8; rimbalzi: Italia 40 (18 in attacco), Lituania 36; assist: Italia 17 (8 L. Vitali), Lituania 16.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?