Salta al contenuto principale

Dolomiti Energia attenta,

Sassari prova il colpaccio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 39 secondi

Domani alle ore 20.45 la Dolomiti Energia Trentino (17-11) affronta alla BLM Group Arena di Trento il Banco di Sardegna Sassari (14-14) nel match valido per la ventinovesima giornata di campionato di Serie A con un prologo all’adunata degli alpini. L’inno nazionale d’Italia sarà infatti interpretato dal Coro A.N.A. Sezione di Trento.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO.

I bianconeri al PalaRuffini di Torino hanno infilato la sesta vittoria consecutiva, la decima delle ultime 11 partite di campionato. Ottenuta la matematica qualificazione ai playoff scudetto 2018, la squadra allenata da coach Maurizio Buscaglia si presenta al gran completo per il match contro Sassari: vincere potrebbe significare per i trentini tenere a portata di mano il quarto posto occupato da Avellino (contro cui la Dolomiti Energia chiuderà la regular season nel 30° turno in programma mercoledì 9 maggio alle 20.30). Intanto per il match contro il Banco di Sardegna si va verso il tutto esaurito alla BLM Group Arena.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI.

La Dinamo Sassari di coach Zare Markovski ha necessità di strappare a Trento due punti fondamentali per mantenere vive le proprie speranze di conquistarsi un posto nei prossimi playoff scudetto: il roster del Banco di Sardegna ha tutte le carte in regola per far parte delle magnifiche otto che si contenderanno il titolo, potendo contare su un gruppo di giocatori dalle spiccate doti offensive e di grande esperienza internazionale. Scott Bamforth (14,9 punti a serata con il 41,8% da 3 e quasi 4 assist) è il miglior realizzatore di Sassari, ma William Hatcher (9,4 punti), Joshua Bostic (14,5) e Rok Stipcevic (7,9 con 4,3 assist) sono tiratori in grado di accendersi da un momento all’altro e produrre punti e giocate vincenti, così come il giovane Marco Spissu in uscita dalla panchina. Dyshawn Pierre (8,3 punti) e Achille Polonara (10,5 e 5,6 rimbalzi) danno atletismo e potenza, garantita anche da due centri di stazza e tecnica come l’ex Avellino Shawn Jones (9,9 e 6,7 rimbalzi) e il croato Darko Planinic (9,4+4,3). Jonathan Tavernari (lungo con ottima mano dall’arco) e capitan Jack Devecchi chiudono le rotazioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?