Salta al contenuto principale

Nba, Belinelli vincente

Per Gallinari altro stop

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

Seconda vittoria consecutiva per Philadelphia che, dopo aver battuto i Cavs a Cleveland, fa valere il fattore casalingo superando Charlotte (non bastano i 31 punti di Kemba Walker) per 110-99 al Wells Fargo Center. Per i 76ers, sesti nella Eastern Conference, top scorer Joel Embiid (23), mentre Marco Belinelli ha messo a segno 7 punti in quasi 18 minuti di gioco. Continua la marcia della capolista Toronto, capace di imporsi per 102-95 sul difficile parquet di Washington (reduce da 11 vittorie nelle ultime 15) con DeMar DeRozan sugli scudi con 23 punti. Prezioso successo degli Indiana Pacers a Milwaukee (103-96). Quinta vittoria di fila per Golden State ad Atlanta: 114-109 con Kevin Durant e Stephen Curry in grande spolvero, e autori di 28 punti a testa.

Prosegue la caccia a un posto playoff per i Los Angeles Clippers che, ancora privi di Danilo Gallinari (microfrattura alla mano destro, almeno due settimane di stop per l’azzurro), danno spettacolo allo Staples Center: 128-105 ai New York Knicks.
«C’è una microfrattura alla mano e quindi devo restare a riposo - dice Gallinari -. Valuteremo giorno per giorno, rifaremo un nuovo esame tra due settimane per vedere se nel frattempo la mano sarà migliorata. Io mi auguro di poter riprendere anche un pò prima rispetto a questi tempi: è una speranza».

«Fortunatamente il punto è un altro, soltanto vicino a quello dove mi ero fatto male contro l’Olanda. La stagione è stata senza dubbio molto difficile, ma non è ancora finita: questo è solo l’ennesimo ostacolo da superare, ma cerco di restare ottimista e positivo, pensando al giorno dopo - aggiunge il numero 8 dei Los Angeles Clippers -. Sto comunque giocando a basket, sto facendo quello che amo fare insieme a un gruppo di persone e di compagni spettacolare: cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno». Gallinari punta a essere al top per la fase decisiva della stagione Nba, con i Clippers che vogliono un posto nei playoff. «Abbiamo davanti un calendario molto difficile quando finiremo le prossime gare in casa, che a maggior ragione non possiamo lasciarsi scappare, visto che alcune sono contro avversari che non sono in corsa per i playoff. Quando invece andremo in trasferta, il livello degli scontri si alza e lì - conclude Gallinari - sarà davvero dura».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy