Salta al contenuto principale

Basket, perde la madre

ma non rinuncia a giocare

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Sua madre Antonia è morta improvvisamente poche ore prima. Ma Fabio Di Bella, 39 anni, playmaker e capitano della Winterass Omnia Pavia (formazione che partecipa al campionato di basket di serie B, girone A), ha voluto essere ugualmente in campo al fianco dei suoi compagni nella partita che la formazione pavese ha giocato ieri sera in casa contro Alba.


Il contributo di Di Bella è stato importante nella vittoria ottenuta da Pavia con il punteggio finale di 73-52. I tifosi della curva hanno dedicato uno striscione alla mamma del capitano; un mazzo di fiori è stato posto sulla poltroncina dalla quale la signora Di Bella seguiva alla domenica le partite del figlio. Al termine della partita i tifosi hanno dedicato più di un coro a Fabio, che ha lasciato in lacrime il parquet.


Fabio Di Bella è tornato quest’anno a giocare a Pavia, la sua città, dopo un’importante carriera che l’ha visto brillare in serie A a Biella, nella Virtus Bologna, all’Olimpia Milano, a Caserta e Montegranaro. Con la maglia della nazionale italiana, allenata da Charlie Recalcati, ha vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi del 2004 ad Atene.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?