Salta al contenuto principale

Oscar del basket, Trainotti

è il personaggio dell'anno

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 11 secondi

È Luca Vitali play 31enne della Leonessa Brescia e della nazionale italiana di basket il grande trionfatore del Premio Reverberi «Oscar del Basket» nella categoria «miglior giocatore italiano» della stagione 2016/2017. A decretare il successo del giocatore originario di Bologna è stata la Commissione di giuria convocata questa mattina in Municipio a Quattro Castella (RE), sede del Premo fin dalla sua prima edizione nel 1985.

Il Premio Reverberi come «miglior giocatrice italiana» della passata stagione è stato assegnato a Chiara Consolini, guardia 29enne della Virtus Ragusa e della nazionale femminile di basket. Al coach di Venezia Walter De Raffaele è stato assegnato (con il voto unanime dei giurati) il premio come «miglior allenatore» della passata stagione coronata con la conquista dello scudetto. La memorabile stagione veneziana è sancita anche con l’assegnazione al presidente Federico Casarin del «premio alla carriera».

Il premio come miglior arbitro italiano è stato assegnato a Massimiliano Filippini, mentre quello di miglior giornalista è andato alla voce di Raisport Edi Dembinski.

Il general manager dell’Aquila Basket Trento Salvatore Trainotti è stato nominato «Personaggio dell’anno». «Ringrazio gli organizzatori e la giuria, ricevere questo premio è un grande onore vista l’importanza e la lunga storia di questa manifestazione. Voglio condividere il riconoscimento con tutte le persone che lavorano per la società: penso che sia un premio al lavoro dell’intera organizzazione, ai risultati della scorsa stagione e allo stile che abbiamo sempre cercato di portare avanti in tutta la nostra attività, in campo e fuori».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?