Salta al contenuto principale

Dolomiti Energia, a Cantù

per superare la crisi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 19 secondi

Voglia di rivincita per la Dolomiti Energia dopo due sconfitte consecutive. L’idea di poter alzare ancora il livello complessivo di qualità e di consistenza del gioco di squadra. La possibilità di farlo sul campo della Red October Cantù, altra formazione in cerca di riscatto dopo la sconfitta di 31 punti nel derby contro Varese di lunedì scorso. L’allenatore della Dolomiti Energia Trentino Maurizio Buscaglia soprattutto di questi temi ha parlato questo pomeriggio presentando in conferenza stampa la delicata trasferta di Desio.

Il viaggio in Lombardia chiude una lunga settimana di trasferte che sarà seguita invece da sette giorni a tutto basket fra le mura del PalaTrento. Mercoledì 25 alle ore 20.45 gli avversari del Round 3 di EuroCup saranno Josh Owens e i suoi compagni del Tofas Bursa , domenica 29 alle 20.15 sulla strada dei bianconeri ci sarà la Reggio Emilia di un altro centro grande ex come Julian Wright. Una settimana di «grandi ritorni» a cui la Dolomiti Energia vuole arrivare ritrovando il sapore della vittoria.

«Cantù - è la presentazione che fa Maurizio Buscaglia del team lombardo - è una squadra di talento, che ha in tanti giocatori grande frizzantezza offensiva, doti di uno contro uno, capacità di realizzare e creare per la squadra. Culpepper, Chappell, Burns. Giocatori di primissima fascia: anche la Red October, come noi, è in fase di consolidamento per diventare più squadra, e questo è un appuntamento che andrà vissuto bene anche dal punto di vista psicologico visto che Cantù è reduce da una sconfitta nel derby con Varese. Da parte nostra non c’è rischio di sottovalutare questo impegno, vogliamo vincere e vogliamo farlo continuando a crescere».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?