Salta al contenuto principale

EuroCup, la Dolomiti Energia

supera i francesi dell’Asvel

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 41 secondi

Parte con una bella vittoria casalinga l’avventura europea della Dolomiti Energia Trentino, che batte di fronte al pubblico del PalaTrento i francesi dell’Asvel Villeurbanne: un avvio stentato, poi una partita gestita da grande squadra, con tanti protagonisti nei diversi momenti del match.

Trascinante l’atletismo di Behanan e Sutton nel primo tempo, mortifere le fiammate di Shields e Flaccadori nel finale: a fare da contorno, una prestazione di altissimo livello in difesa che ha costretto i francesi a 16 palle perse e basse percentuali al tiro per tutti i 40'.

La fisicità dell’Asvel col passare dei minuti comincia ad avere un impatto: una persa di Franke e due canestri di Watkins e Roberson questa volta costringono coach Buscaglia a spendere il suo primo minuto di sospensione (28-26 dopo 14’ di gioco). La guardia olandese però si fa perdonare con 5 punti quasi consecutivi che assieme a una schiacciata di Behanan ridanno a Trento il +7 a metà parziale.

La Dolomiti Energia arriva anche sul +12 grazie ad uno spettacolare alley-oop sull’asse Forray-Behanan (40-28). Chane è letteralmente “on fire”: con un canestro dalla media e una tripla dalla punta il numero 21 arriva a quota 15 punti realizzati, un bottino che tiene avanti i padroni di casa all’intervallo nonostante il gran finale dei francesi (46-41).

Al rientro dagli spogliatoi Forray e Flaccadori aprono le danze, Baldi Rossi (rientrato in campo dopo i tre falli spesi nel primo quarto) si sblocca dall’arco e poi trova un bel semigancio destro in area (57-47). Un’altra tripla del lungo azzurro e un tiro di Franke a fil di sirena chiudono il quarto sul +12 per i bianconeri, bravi a saper distribuire le responsabilità offensive con Shields e Sutton ancora condizionati dai falli.

L’Asvel però approccia meglio gli ultimi 10’ di partita: Kahudi riporta i suoi sul 64-62 da principale terminale dei francesi, capaci di produrre un 0-10 di parziale in poco più di 2’. I tiri liberi di Forray, Flaccadori e Shields ridanno un po’ di ossigeno ai bianconeri, che trovano il primo canestro dal campo del quarto solo dopo quasi 5’ con un fade-away di Behanan (70-64). Forray e Shields sono dappertutto, l’ASVEL perde un po’ di lucidià e viene punita da uno Shavon scatenato (tripla del 79-66, massimo vantaggio nel match). Lighty e Slaughter non ci stanno, ma Flaccadori (premiato come Cavit MVP del match e autore di una prestazione di grande solidità di fronte anche a cinque scout NBA presenti sugli spalti) mette il punto esclamativo alla partita andando ad inchiodare una gran schiacciata attaccando la linea di fondo.

Trento vince la prima stagionale in EuroCup e può sorridere in vista del match che sabato alle ore 19 la vedrà opposta alla Germani Brescia.

Dolomiti Energia Trentino 85
ASVEL Villeurbanne 75
(25-18, 46-41; 64-52)

Dolomiti Energia Trentino: Franke 9 (3/5, 1/4), Sutton 13 (5/8), Silins 2 (1/2, 0/2), Baldi Rossi 8 (1/4, 2/3), Forray 5 (1/1, 0/1), Flaccadori 11 (3/6, 0/4), Gutiérrez ne, Gomes 5 (1/2, 0/2), Behanan 19 (8/14, 1/1), Lechthaler, Shields 13 (3/6, 1/2). All.: Buscaglia.

ASVEL Villeurbanne: Kahudi 7 (3/6), Slaughter 5 (1/4, 1/4), Kaba 1 (0/2), Lang 2 (1/4, 0/2), Noua 10 (3/5, 1/3), Nelson 11 (2/5, 0/1), Roberson 4 (1/3, 0/4), Watkins 6 (3/4), Lighty 17 (4/8, 2/2), Harper 12 (4/6, 1/3). All.: Jackson.

Arbitri: Vyklicky (Cze), Vojinovic (Srb), Van den Broeck (Bel).

Note. Tiri liberi: Trentino 18/22, ASVEL 16/21. Tiri da due: Trentino 26/48, ASVEL 22/47. Tiri da tre: Trentino 5/19, ASVEL 5/18. Rimbalzi: Trentino 35 (Flaccadori 7), ASVEL 34 (Noua 7). Assist: Trentino 16 (Forray, Flaccadori e Gomes 4), ASVEL 13 (Roberson 5). Recuperi: Trentino 9 (Sutton e Forray 3), ASVEL 9 (Nelson 3). Spett: 1800.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?