Salta al contenuto principale

La Fiamme Gialle hanno premiato

Ruggero Tita e Matteo Guadagnini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Nel Salone d’Onore del CONI si è svolto oggi il tradizionale incontro di fine anno delle Fiamme Gialle con la stampa e le Autorità, durante il quale sono stati premiati gli atleti delle Sezioni Giovanili, illustrata la prossima stagione agonistica e assegnati il premio «Atleta dell’Anno Fiamme Gialle 2018» a Filippo Tortu e il premio “Alla carriera” a Manuela Moelgg, grande sciatrice gialloverde che ha dato l’addio all’attività agonistica, e al tecnico trentino dello sci alpino Matteo Guadagnini. Ad Alice Bellandi, ventiduenne judoka che ha  vinto nel 2018 il Campionato Mondiale under 21 e il Campionato Europeo juniores nella categoria 70 kg è stato assegnato il premio «Promessa dell’anno».

Un premio speciale è stato attribuito a un altro trentino, Ruggero Tita (vela), ancora ai vertici mondiali nella classe Nacra 17, insieme a Caterina Banti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?