Salta al contenuto principale

La Fiamme Gialle hanno premiato

Ruggero Tita e Matteo Guadagnini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Nel Salone d’Onore del CONI si è svolto oggi il tradizionale incontro di fine anno delle Fiamme Gialle con la stampa e le Autorità, durante il quale sono stati premiati gli atleti delle Sezioni Giovanili, illustrata la prossima stagione agonistica e assegnati il premio «Atleta dell’Anno Fiamme Gialle 2018» a Filippo Tortu e il premio “Alla carriera” a Manuela Moelgg, grande sciatrice gialloverde che ha dato l’addio all’attività agonistica, e al tecnico trentino dello sci alpino Matteo Guadagnini. Ad Alice Bellandi, ventiduenne judoka che ha  vinto nel 2018 il Campionato Mondiale under 21 e il Campionato Europeo juniores nella categoria 70 kg è stato assegnato il premio «Promessa dell’anno».

Un premio speciale è stato attribuito a un altro trentino, Ruggero Tita (vela), ancora ai vertici mondiali nella classe Nacra 17, insieme a Caterina Banti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy