Salta al contenuto principale

Agli Europei di atletica a Berlino

Chiappinelli di bronzo sulle siepi

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

Splendida seconda medaglia per l'Italia agli Europei atletica leggera di Berlino. A garantirla è l'impresa di Yohanes Chiappinelli, fenomenale bronzo nei 3000 siepi con 8:35.81 in un gara di estrema maturità e di carattere. Il carabiniere senese di origine etiope, 20 anni, nato in un villaggio di Addis Abeba e adottato a sette anni da una famiglia di Siena, sale sul podio insieme al quattro volte campione europeo Mahiedine Mekhissi-Benabbad, oro in 8:31.66, e allo spagnolo Fernando Carro, argento in 8:34.16. Per la squadra azzurra, dunque, arriva un altro podio dopo il bronzo di Yeman Crippa nei 10.000.

«Ci speravo ma non fino a questo punto, il mio obiettivo era entrare in finale - commenta Chiappinelli -. Mi sono detto che non c'era niente da perdere e ci ho provato. All'ultima curva non ero sicuro del terzo posto, sapevo che da dietro potevano rientrare ma ce l'ho fatta. Oggi ho adottato una tattica un po' diversa, stavolta più prudente: sono stato insieme al gruppo ed è stata la decisione azzeccata. È un'emozione indescrivibile davanti a questo pubblico. La dedico a me stesso, al mio allenatore Maurizio Cito che mi segue tutti i giorni da dieci anni e ai miei genitori che mi sostengono sempre. Questa è l'atletica vera, quella che sognavo da piccolo quando guardavo la tv, e ci sono entrato bene».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy