Salta al contenuto principale

Orienteering, presentati a Trento

i «5 Days of Italy 2018»

 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 33 secondi

Questa mattina si è tenuta a Trento la presentazione della «5 Days of Italy 2018», evento di Orienteering che si tiene dal 26 al 30 di giugno in Val Rendena, alla presenza di Mauro Gazzerro (Presidente Comitato organizzatore), Tiziano Mellarini (assessore al turismo), Michele Celeghini (sindaco di Pinzolo), Tiziano Zanetello (Presidente FISO), Maurizio Rossini (Trentino Marketing), Tullio Serafini (sindaco di Treville).

«Questo evento . spiega Mauro Gazzerro - è una scommessa che possiamo dire già vinta. I numeri dicono che oltre 1500 iscritti sono un grande traguardo, la maggior parte di questi sono stranieri. Un ottimo biglietto da visita per il Made in Italy e per il Trentino.

I numeri: 1.000 atleti solo dalla Scandinavia; 4 Comuni coinvolti Pinzolo, Treville, Bocenago e Carisolo; 5 giornate di gara con 45 categorie interessate. I percorsi si svilluppano all’interno del Parco Naturale Adamello Brenta, un’area protetta che ben si presta alla pratica dell’Orienteering. Un ringraziamento speciale va alle Regole Spinale Manez proprietarie di una parte del territorio di gara.

Per Tullio Serafini «questo evento e altri arricchiscono la nostra proposta turistica. Ringrazio la Provincia di Trento e il Comitato Organzzatore per averci scelto». Celeghin, dal canto suo, sottolinea che «Pinzolo da anni lavora con i ritiri del calcio, avremo il Bologna a luglio, e una serie di eventi importanti. La serietà della proposta ci ha fatto capire che sono questi gli eventi che dobbiamo promuovere. Sono convinto che il lavoro fatto nella prima edizione darà risultati nel tempo».

Tiziano Mellarini, infine, spiega: «L’orienteering certifica il nostro slogan “Trentino palestra a cielo aperto”. Ricordiamo ancora gli eventi orientistici di Folgaria e Primiero. Straordinarie esperienze che hanno lasciato un ottimo ricordo sul territorio. L’indotto dello sport nel Trentino sfiora il miliardo di euro e quindi per noi è importante destagionalizzare grazie allo sport. Anche il mondo dell’imprenditoria deve credere in modo convinto in questo settore per andare a competere con altre realtà».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?