Salta al contenuto principale

Arti marziali, Vettori

cede ad Adesanya

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 22 secondi

Non ce l’ha fatta Marvin Vettori: il 24enne rotaliano star della Mma, il movimento delle arti marziali miste, nella notte tra sabato e domenica ha affrontato nell’Ultimate fight championship il nigeriano Israel Adesanya. Alla Gila River Center di Glendale, in Arizona, il trentino ha ceduto alla fine di un incontro combattuto come non mai, al termine del quale solo la split decision dei giudici ha permesso al nigeriano di vincere e proseguire così la sua impressionante striscia di vittorie consecutive.
Adesanya, infatti, si presentava al cospetto di Marvin forte di dodici vittorie consecutive ottenute tutte il due round. Un ruolino di marcia impressionante, di fronte al quale - tuttavia - il giovane fighter rotaliano non si è lasciato intimidire.
Dopo aver iniziato con il piglio giusto, Marvin ha visto il primo round andare all’avversario solo grazie ad una decisione dei giudici, dato che nessuno dei due contendenti era riuscito a far pendere l’ago dellla bilancia dalla propria parte.
Nel secondo round, invece, è stato il nigeriano ad avere la meglio su Marvin, avendo il sopravvento nello striking e costringendo Vettori a difendersi, riuscendo comunque a portare il match al terzo round, già una gran cosa visti i precedenti dell’avversario.
Alla fine, però, il sogno di Marvin di fermare la striscia vincente di Adesanya si è infranto a causa della decisione dei giudici nonostante i due takedown del trentino. «Non posso controllare le decisioni dei giudici, ma posso controllare la mia indistruttibile volontà e continuare ad avanzare verso il mio obiettivo - ha commentato Vettori su Facebook - grazie all’Ufc per l’opportunità e ai miei fan per il supporto. Tornerò presto.»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?