Salta al contenuto principale

Trentino Awards, Trentin

e Paternoster atleti dell'anno

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

Il Trentino ha premiato ieri i suoi migliori atleti, donne, uomini e squadre che nella stagione agonistica 2017 hanno conseguito risultati di prestigio nelle rispettive discipline e portato il nome del Trentino nel mondo sul gradino più alto del podio.
La prima edizione dei Trentino Sports Awards è andata in scena all’Auditorium Melotti di Rovereto, in una sala affollata e carica di emozioni, con tanti protagonisti e illustri ospiti. La proclamazione stile “Oscar” con la lettura delle cinque nomination finali e poi del vincitore ha tenuto alta l’attesa alla lettura dei candidati per tutte e sette le volte, quanti erano i riconoscimenti assegnati.
Ospiti d’onore di questa serata promossa da Provincia Autonoma di Trento, Trentino Marketing e CONI - Comitato provinciale del Trentino, quattro grandi campioni che sono saliti sul palco dell’Auditorium Melotti introdotti dalla giornalista Barbara Pedrotti. Nell’ordine di ingresso Francesca Dallapè, Dino Meneghin, Bode Miller e Oscar De Pellegrin hanno premiato i vincitori delle diverse categorie.
In apertura di serata Maurizio Rossini, CEO di Trentino Marketing ha spiegato come “l’idea di organizzare questo evento sia nata alcuni anni fa insieme all’attuale Assessore provinciale allo Sport anche per valorizzare il ruolo degli atleti nella promozione del territorio e dei suoi valori”.

Sono stati quindi consegnati i premi “Ambassador”: atleta maschio a Luca De Aliprandini, atleta femmina a Federica Catarozzi, squadra al team Trentino Curling Cembra. Campioni che, oltre ai risultati agonistici di prestigio ottenuti nelle ultime stagioni, hanno saputo veicolare in maniera efficace il brand Trentino e i valori che esprime attraverso la loro immagine. I vincitori sono stati designati congiuntamente da Trentino Marketing e CONI Trentino.
L’Assessore provinciale allo sport ha poi evidenziato che “lo sport è una scuola sublime, una palestra di vita, un portatore di valori cristallini, come le nostre montagne, le nostre acque. Questo momento vuole essere anche un ringraziamento a tutti gli atleti, ai dirigenti e a tutti quanti lavorano per far crescere il movimento sportivo in Trentino.”

La serata ha visto poi le premiazioni degli atleti dell’anno scelti tra una rosa di nominativi indicati dalle diverse Federazioni. Questi i vincitori: uomo - Matteo Trentin, donna - Letizia Paternoster, paralimpico - Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal.

La presidente del Coni trentino Paola Mora ha sottolineato come «lo sport è emozione e passione e l’atmosfera di questa sala gremita di atleti lo dimostra perfettamente».

TUTTI GLI AWARDS

«Ambassador» Trentino:
Atleta femmina, Federica Catarozzi (Vela)
Atleta maschio, Luca De Aliprandini (Sci alpino)
Squadra, Trentino Curling Cembra (Curling)

Atleti dell’anno:
Atleta femmina, Letizia Paternoster (ciclismo)
Atleta maschio, Matteo Trentin (ciclismo)

Sportivo paralimpico dell’anno:
Bertagnolli Giacomo e Casal Fabrizio (Sci Alpino)

Sorpresa dell’anno:
Dolomiti Energia Basket Trentino (Basket)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy