Salta al contenuto principale

Ripescaggio ufficiale L'Aquila resta in A

Tempo di lettura: 
! minuto 33 secondi

TRENTO - La notizia che tutto l'ambiente bianconero sperava è arrivata. Il
Consiglio federale della Fip presieduto da Dino Meneghin ha infatti
ufficializzato il primo posto della Bitumcalor nella graduatoria delle
quattro squadre a cui saranno assegnate le wild card per l'accesso alla
prossima serie A-Campionato di Sviluppo. La squadra trentina precede
nell'ordine APD Pontano Napoli, Nuova Pallacanestro Firenze e Cus Bari e
dunque parteciperà sicuramente per il terzo anno di fila al terzo
campionato italiano di basket.

Per l'ufficialità del ripescaggio
bisognerà attendere fino all'8 luglio, data entro la quale verrà
terminata la procedura formale di verifica dei requisiti e dei pagamenti
per l'iscrizione al torneo, ma in casa Aquila si pensa già a preparare
la stagione 2011-2012 nella ex A dilettanti. E lo si fa con slancio ed
entusiasmo, come dimostrano le parole del general manager Salvatore
Trainotti che così ha commentato la delibera federale. «Per la società
questo è un momento molto importante -ha spiegato- perché grazie a
questa scelta della Federazione potremo proseguire il nostro percorso in
questa categoria al termine di una stagione molto particolare.
Ovviamente c'è anche la soddisfazione per il primo posto nella
graduatoria. Un primato che premia il lavoro fatto fino a questo momento
e che ci permette di ripartire con grande fiducia».

Per il general
manager il ripescaggio era...«un'occasione da sfruttare. E non solo per
la società quanto per tutto il movimento cestistico, i tifosi e la
città. Nel campionato appena concluso l'interesse verso la Bitumcalor è
aumentato. Sentiamo dunque una responsabilità come squadra della città a
cui abbiamo voluto rispondere provando a mantenere la categoria e ad
offrire una pallacanestro di livello a tutti gli appassionati». D'ora in
poi perciò i discorsi saranno concentrati sulla nuova Bitumcalor. La
base a disposizione di coach Buscaglia è composta dai senior Conte, Benevelli e Forray e dagli under Fiorito e Spanghero.
(Articolo completo sull'Adige in edicola)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?