Salta al contenuto principale

Ricomincia la scuola,

è ora di pensare alle vacanze

Da qui alla fine dell'anno scolastico, 29 giornate di riposo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 18 secondi

203 (duecentotre) - Sono i giorni di lezione attraverso i quali si articolerà l'anno scolastico appena partito, almeno per le classi delle scuole elementari, medie e superiori che hanno un tempo scuola articolato su sei giorni, dal lunedì al sabato. Un numero che scende a 170 giorni per il tempo scuola organizzato su cinque giorni.

Da sempre il primo giorno di scuola è momento di riflessioni sul futuro, bilanci sul passato prossimo (con l'estate che ufficialmente offre ancora una decina di giorni ma concretamente si è chiusa qui) e anche... sgurdi sulle vacanze: quanti ponti, piazzati dove e come, quanti giiorni di vacanza a Natale o a Pasqua. Un modo innocente, per gli studenti ma anche per le famiglie, di guardare all'impegno che sta partendo con più leggerezza, oltre che per organizzare le energie, come un ciclista che studia dove sono piazzati i rifornimenti prima della partenza di una tappa.

Il primo «traguardo» a cui guardare sul calendario sarà quello del primo novembre, che segnerà il giorno inziale di una serie di ventinove giornate di riposo (calcolando le settimane articolate su sei giorni: ventitre per chi, invece, di sabato è comunque a casa) disseminate fino al prossimo maggio. Senza il 2 giugno, festa della Repubblica, dato che cadrà di domenica. Ragazzi e personale si asterranno dalle lezioni da giovedì 1 a sabato 3 novembre; sabato 8 dicembre; da lunedì 24 dicembre a sabato 5 gennaio per le vacanze di Natale, il 4 e 5 marzo per carnevale; dal 19 al 27 aprile per Pasqua, assieme al 25 aprile; ultimo giorno di festa, mercoledì 1 maggio, prima della conclusione delle lezioni, tra venerdì 7 e sabato 8 giugno 2019.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?