Salta al contenuto principale

Al Muse il Festival

delle aree protette

Dal 14 al 16 settembre con Paolo Rumiz e visori 3D

Chiudi

Festival delle aree protette

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 11 secondi

Il Trentino festeggia i 30 anni di fondazione del sistema di aree protette, uno dei più complessi e diversificati di tutta Italia. Nella nostra provincia oltre il 30% del territorio beneficia, a vario titolo, di una tutela ambientale che si è tradotta in una qualità del territorio e quindi della vita, con ricadute concrete su settori strategici quali agricoltura e turismo.

In occasione dei 30 anni, il Servizio sviluppo sostenibile e aree protette - in collaborazione con Muse e con il coinvolgimento dei parchi naturali Adamello Brenta, Paneveggio Pala di San Martino e Stelvio Trentino - organizza il Festival delle aree protette: tre giorni (14 -16 settembre 2018) di convegni, laboratori e workshop. Un posto di rilievo è svolto dal Muse nell’intera giornata di sabato 15 settembre.

Qui, nella suggestiva cornice del museo e del parco delle Albere, la festa più grande mai organizzata per tutti gli animali selvatici e le piante rarissime che vivono in Trentino, propone un programma ricchissimo per scoprire la straordinaria biodiversità delle «Aree protette del Trentino» con incontri di approfondimento, laboratori, spettacoli, degustazioni di prodotti tipici e tanto altro. Il programma inizia già in mattinata, con due incontri partecipativi su invito rivolti rispettivamente agli stakeholder e ai teenager.

La vera festa prenderà invece avvio alle 16 di sabato 15 settembre con una fitta agenda di laboratori, letture a tema per grandi e piccini, performance partecipative a sorpresa e i corner delle 13 aree protette e delle ricerche a tema biodiversità, in diretta radio dai microfoni di Radio Dolomiti. Dalle 20 spazio all’arte, alla musica e alle performance di teatro verticale, Paolo Rumiz e la Compagnia del Canto. Conclusione con il Flower Power dj set, per festeggiare insieme i 30 anni dalla fondazione delle Aree protette.

Il programma

Dalle 9 alle 13 di sabato 15 settembre, il Laboratorio Partecipato propone un momento di incontro, riflessione e confronto con rappresentati delle aree protette e natura e portatori di interesse. In collaborazione con Genius Loci – Milano.

«Parola ai teenager!» è invece il titolo di un Workshop Creativo, appuntamento dedicato ai ragazzi con l’obiettivo di raccogliere idee «giovani e fresche» sui principali temi riguardanti i Parchi. L’ascolto interattivo e il racconto collettivo di un punto di vista che favorirà la redazione di una «Carta dei 30 anni» a firma delle giovani generazioni.
La festa inizia quindi alle 16, per continuare fino a notte fonda con Aree protette: biodiversità per tutti i gusti, tanti appuntamenti tra natura, scienza ed emozione.

All’interno del museo (aperto con ingresso gratuito dalle 16 alle 20) saranno visitabili i corner interattivi delle 13 aree protette del Trentino che presenteranno le iniziative più significative e particolari nel campo della conservazione e tutela della natura, della ricerca e formazione, dello sviluppo sostenibile e della comunicazione. Presenti anche, come ospiti di eccezione, gli stand del parco nazionale dello Stelvio Lombardia e Alto Adige.

Tra i numerosi laboratori e dimostrazioni, si terranno dei focus sulla costruzione delle «bat box» e degli «hotel degli insetti», sulle ricerche legate agli uccelli migratori, ai bagni di fieno e alla vita delle api. Verrà presentato anche il volume «Le buone pratiche delle aree protette trentine», edito dal Servizio Sviluppo sostenibile e aree protette.

Sarà possibile ascoltare delle letture, racconti e leggende del Trentino, degustare e acquistare prodotti delle aree protette e accogliere i partecipanti all’ultima tappa del Cammino di San Vili, il trekking che in 6 giorni ha condotto il gruppo di camminatori dalle Dolomiti di Brenta a Trento.

Nel museo si potranno conoscere in modo interattivo e divertente le principali attività e azioni che caratterizzano le buone pratiche a salvaguardia dell’ambiente e del territorio. Ad esempio, grazie a speciali visori 3D sarà possibile immergersi a 360° nei paesaggi del fiume Noce. Nel Parco, invece, il pubblico potrà assistere a divertenti performance partecipative a sorpresa.

Al calar della sera, «Trentap by Night»: il parco del MUSE accoglie parole, musica ed emozioni per celebrare i 30 anni delle aree protette, con momenti formali, di spettacolo e di grande festa.

Alle 21 «Forti emozioni in natura», spettacolo di teatro verticale a cura della compagnia di acrobati eVenti Verticali. Protagoniste del racconto e della camminata verticale, le più belle immagini delle aree protette del Trentino.

A seguire, alle 21.30, «In viaggio con la Natura», con Paolo Rumiz e il Coro La Compagnia del Canto, racconto di un appassionato viaggiatore che ha percorso itinerari sconosciuti e degli incontri che ne sono derivati. Un percorso attraverso un mondo di personaggi autentici e di territori strani e meravigliosi. Ad accompagnare la narrazione, immagini poetiche e canti popolari e moderni a cura del coro della Val Rendena diretto da Liliana Gallazzini.

La serata si conclude dalle 22.30 alle 01.00 con il Flower Power dj e vj Set musica, creatività, ballo e libertà, direttamente dai mitici anni ‘60! Con dj Pio Leonardelli, Armandino Drum e Carrozzone Eventi e Sabota vj.

L’evento sarà accessibile al pubblico dei non udenti con traduzione in Lis di tutti gli appuntamenti principali.

Sarà disponibile un servizio di ristorazione con food truck e Albert Pizza.

In caso di pioggia la maggior parte delle attività si svolgeranno all’interno del museo. Ingresso gratuito al Muse dalle 16 alle 20.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?