Salta al contenuto principale

Val di Sole, gara di solidarietà

per aiutare tre bimbi orfani

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 4 secondi

La solidarietà è contagiosa. A volte basta un piccolo gesto - anche l'impegno di un'unica persona - e la generosità, come un «virus» positivo, si diffonde. Così è successo in val di Sole, dove l'appello lanciato per aiutare una giovane famiglia colpita da un lutto ha trovato l'adesione di due negozi e poi dell'Associazione calcistica Solandra Val di Sole, che ha fatto propria questa richiesta e avviato una gara di solidarietà per sostenere una mamma e i suoi tre figli, rimasti orfani dell'adorato papà. 

Al dolore, immenso, per una perdita che nessuno potrà colmare, si è aggiunto anche il dramma di dovere affrontare una difficile situazione economica. In molti si sono stretti in un abbraccio affettuoso a questa giovane donna e ai suoi tre bambini, uno in tenerissima età. Una vicinanza che si è tradotta in gesti concreti.

Prima un appello su Facebook, lanciato da una persona della valle pochi giorni prima di Natale: «L'immagine dei due bambini avvolti nelle felpe del loro papà mi resterà per sempre nel cuore. Il dolore della perdita di un compagno e di un papà di famiglia è un dolore immenso e in questo caso è aggiunto a tutti i problemi economici e di ordine pratico a cui questa giovane mamma dovrà per forza fare fronte e combattere - ha scritto - Vi chiedo un piccolo, o piccolissimo aiuto; a volte sprechiamo soldi in sciocchezze assurde, in questo caso possiamo dare una mano a una mamma che comprensibilmente, è davvero disperata. Impossibile ridare a questi bimbi il loro il loro papà, restituire un compagno a una donna innamorata? ma proviamo insieme a ridare loro la speranza». Presso due negozi - la Famiglia cooperativa di Magras e quello di Elettrodomestici di Paolo Andreis a Malé - sono state dunque posizionate due cassette per raccogliere offerte da destinare alla famiglia. 

Anche l'Ac Solandra Valle di Sole ha voluto condividere quell'appello, rilanciato sulla pagina Facebook e attraverso il sito internet. «Sia vero Natale! - Unisciti alle offerte pro famiglia (...)». E la risposta, come conferma il presidente Manuel Caserotti è stata molto positiva, tanto che sono arrivate richieste da persone che vivono lontano dalla valle di Sole - e che dunque non riuscivano a recarsi presso i negozi dove era attiva la raccolta fondi - per capire come sostenere la giovane mamma e i suoi tre figli. «Per questo - spiega - da ieri (giovedì ndr) abbiamo messo a disposizione il nostro conto corrente, così da consentire a chi desidera farlo e vive lontano da qui, di poter versare un'offerta». 

Sul sito internet dell'associazione sportiva (acsolandra.it) è possibile trovare le coordinate bancarie e anche la causale da indicare per destinare il denaro alla famiglia. «Mi faccio io personalmente da garante del fatto che le offerte saranno consegnate alla famiglia - evidenzia il presidente - Il responsabile del sito, Celestino Gregori, mi ha detto dell'iniziativa lanciata da una persona del posto e noi abbiamo deciso di condividere questo appello e di rilanciarlo sul nostro sito. Per parte nostra vogliamo fare tutto quello che possiamo per aiutare questi bambini e la loro mamma». Lo spirito che guida questa colletta è riassunto bene nel motto scelto dall'associazione in calce all'appello: «Il poco di tanti può fare molto».

E la risposta della comunità solandra, come conferma anche il titolare del negozio di elettrodomestici, Paolo Andreis, è stata senza dubbio positiva: «Sono rimasto davvero colpito - dice - perché è arrivata tanta gente per lasciare un'offerta». Piccoli gesti per dire a questa mamma e ai suoi tre bambini che non sono soli. Che la comunità è al loro fianco. Non si cancella il dolore, ma il peso da portare - forse - si farà meno grave e parlare di futuro sembrerà ancora possibile.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?