Salta al contenuto principale

Da Pinzolo Salvini esterna su tutto e tutti

«La Valdastico? Va fatta e in fretta»

La replica (piccata) del ministero di Toninelli

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 18 secondi

Dall’autonomia di Trento e Bolzano alla Valdastico («Da fare subito»), dalla Libia al rischio dell’estremismo Islam. Il vice premier Matteo Salvini esterna su tutto e su tutti nel corso di una conferenza stampa organizzata a Pinzolo.

L’autonomia: «Non solo non è a rischio l’autonomia di Trento e Bolzano ma è priorità della Lega e di tutto il governo l’autonomia per chi ancora non ce l’ha. Non solo non tocchiamo chi l’autonomia ce l’ha, ma è dovere rispondere a chi richiede più autonomia, siamo a 10 Regioni».

La Valdastico: «Prima facciamo la Valdastico Nord meglio è: non possiamo permetterci di perdere altro tempo, come sulla Tav e su tutte le grandi opere di collegamento. Invito il ministro Danilo Toninelli - ha aggiunto, in riferimento ad A22 - a venire al più presto in Trentino, così si rende conto della situazione. Non vorrei che il litigio tra Roma e Bolzano durasse all’infinito, bloccando la infrastrutture. Prima si scava meglio è, non mi pare che l’economia attuale ci permetta di perdere occasioni di finanziamento».

Il 25 aprile: «Ognuno passa il 25 aprile come vuole, vestito come vuole, senza polemica. Ma credo sia giusto che il ministro dell’Interno vada in Sicilia a combattere la mafia».

Il futuro del governo: «Il governo non rischia nulla, c’è ancora molto da fare, c’è un decreto che aiuta le imprese e i truffati della banche, si va avanti, ho semplicemente detto che non si può aiutare solo una città, Roma. A leggere quello che scrivono i giornali, stasera al Consiglio dei ministri bisogna andarci con l’elmetto, la crisi di governo la lascio volentieri a Repubblica e al Corriere, noi andiamo avanti sereni, abbiamo tante cose da fare. Ho semplicemente detto che se si deve aiutare un Comune si aiutano tutti, non vedo perch si deve premiare solo un sindaco, o si aiutano tutti o non si aiuta nessuno».

Pericolo Islam: «I veri pericoli per la sicurezza vengono dal terrorismo islamico, non dai rossi o i neri che sono nostalgici. La cronaca dal mondo ci dice che dobbiamo sempre tenere alta l’attenzione, da ministro dell’Interno domani sarò al ministero perché non si verifichino episodi di violenza ed aggressione da parte di estremismi islamici, l’attenzione e la vigilanza è massima».

Il caso Siri: «Io voglio solo che i colpevoli siano riconosciuti tali in fretta e gli innocenti lo stesso: spero che i tempi dei processi siano rapidi, che i giudici facciano bene e in fretta».

La Libia e gli sbarchi: «Sbarchi dalla Libia? Noi siamo pronti a fronteggiare eventuali emergenze,  stiamo lavorando sia in casa nostra che dall’altra parte del Mediterraneo per la pace, per una Libia stabilizzata. I dati sugli sbarchi aggiornati a stamattina parlano di un meno 92% rispetto all’anno scorso e per la prima volta le espulsioni sono il triplo rispetto agli sbarchi».

LA REPLICA (PICCATA) DEL MINISTERO DI TONINELLI

«Si ricorda, a differenza di quanto sostenuto dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che sulla concessione in house della autostrada A22 il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha portato a buon fine e quindi sbloccato un dossier impantanato da ben cinque anni, proponendo una soluzione innovativa che è stata il frutto di un lungo lavoro anche in sede europea. Ci si aspetta adesso, da parte degli amministratori locali soci della concessionaria - molti dei quali della Lega - la piena collaborazione e un aiuto per finalizzare il risultato. Con il loro via libera la questione si sarebbe già risolta da tempo, tuttavia confidiamo che ci si arriverà a breve e attendiamo fiduciosi». Lo comunica una nota del Ministero dei trasporti.

«Per quanto riguarda la Valdastico nord, il progetto è stato portato avanti per ben due anni dal precedente Governo, ma manca ad oggi di una ipotesi di tracciato condivisa dai territori.
Per la Brescia-Verona il procedimento è invece andato avanti senza interruzioni e l’analisi costi benefici servirà a migliorarla, con meno sprechi e più sostenibilità», conclude la nota del Ministero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy