Salta al contenuto principale

Lavoratori dell'accoglienza licenziati

protesta in piazza dei sindacati

«Serve una ricollocazione»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Sindacati in piazza stamani a Trento per i lavoratori del comparto dell’accoglienza dei migranti, contro il rischio di perdere dei posti di lavoro. La manifestazione si è tenuta in piazza Pasi, «per richiamare alle proprie responsabilità la Provincia, ma anche per ribadire ancora una volta che non è smantellando l’accoglienza che si otterrà maggiore sicurezza. Al tavolo per le ricollocazioni, come chiesto dai sindacati, dovrebbe partecipare anche la Federazione trentina delle Cooperative, per una valutazione su auspicabili ricollocazioni degli operatori dipendenti delle varie cooperative sociali all’interno dello stesso sistema.
Anche su questo fronte, però, non si è registrato alcun segnale».

«Il caso della Residenza Brennero - hanno sottolineato - rappresenta l’esemplificazione del processo che le organizzazioni sindacali stigmatizzano, ovvero quello di un sistema che, a seguito dei tagli, lascia per strada addetti di cui nessuno si preoccupa. Il rischio, infatti, è che questi siano ”esuberi con il contagocce”: perdono il posto di lavoro poche unità alla volta nel disinteresse generale».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy