Salta al contenuto principale

Bezzi escluso per due voti

farà ricorso al Tar

Vuole un seggio della Lega

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Anche Giacomo Bezzi (Udc), rimasto fuori dal consiglio provinciale per due voti, forse si aspettava di essere «ripescato» come assessore tecnico dal presidente leghista Maurizio Fugatti e aveva atteso un segnale dalla Lega che lo convincesse a rinunciare a fare ricorso al Tar a caccia dei voti necessari per soffiare l’ultimo seggio proprio al Carroccio.

La nomina in giunta non è arrivata e non sono arrivati altri segnali così l’ex consigliere di Forza Italia, che si era ricandidato con la lista Fugatti-Udc, proprio ieri ha deciso che il ricorso lo farà.

«Dopo attento esame dei verbali e tabulati dei voti delle ultime elezioni provinciali dove per il seggio alla nostra lista mancano 1,69 voti - ha scritto Bezzi sulla sua pagina Facebook - ho deciso oggi di incaricare i legali di predisporre sia instanza di revisione in autotutela alla commissione elettorale che di predisporre il ricorso al Tar». Sono convinto - prosegue il solandro - che gli innumerevoli errori formali e sostanziali nei nostri confronti, non avendo noi avuto rappresentanti di lista ai seggi, possano essere sanati positivamente».

Insomma, Bezzi non si arrende. Se dovesse riuscire ad aggiudicarsi il seggio toglierebbe l’ultimo seggio della Lega, assegnato a Roberto Cavada, ma che dopo le dimissioni della deputata Vanessa Cattoi, andrà ad Alessandro Savoi. È probabile che la Lega facca un controricorso.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy