Salta al contenuto principale

Scatta la grande corsa elettorale

Depositati i primi simboli dei partiti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 27 secondi

Al via ieri mattina, all’Incarico speciale in materia elettorale della Provincia autonoma di Trento, nel palazzo di piazza Dante, le operazioni di deposito e di ammissione dei simboli elettorali dei partiti che ambiscono a partecipare alle prossime elezioni provinciali.
Per tutta la giornata, fino alle 18.30, rappresentanti dei partiti, documenti in mano, si sono presentati per il deposito ufficiale dei contrassegni: a fine giornata erano 25 le formazioni politiche che avevano depositato uno o più simboli.

I primi a depositare il proprio contrassegno sono stati i rappresentanti di «Popoli liberi Primon Frei Voelker», poi Civica Trentina e Agire per il Trentino. I rappresentanti del Patt, anche loro mattinieri, sono stati i quinti ad arrivare negli uffici di piazza Dante e hanno depositato ben sei simboli diversi, come l’Associazione Fassa.
Sarà una sola la grafica che verrà utilizzata in campagna elettorale, ma depositare più contrassegni evita che altre compagini acquisiscano i diritti su un simbolo simile, creando poi confusione negli elettori, ed è un modo per salvaguardare i contrassegni storici dei partiti, usati in passate elezioni.

«Con il clima politico che si è via via determinato - spiega infatti Claudio Cia di Agire - la nostra paura era che qualcuno, per farci un brutto scherzetto, depositasse il nostro simbolo che è nuovo sulla scena politica e in questo modo avrebbe reso il nostro deposito inammissibile. Quindi ero davanti alla Provincia con i documenti di deposito alle 4.45 di ieri mattina, e qui ho trovato i rappresentanti di Popoli Liberi Primon che erano lì dalla notte prima, con tanto di sedia, panini e coperte».

I Cinque stelle sono arrivati in mattinata con il simbolo nazionale, seguiti a stretto giro dall’Udc.

Dell’Alleanza Democratica e Popolare per l’Autonomia il primo ad arrivare è stato Paolo Ghezzi, con il simbolo della nuova creatura Futura2018, a mezzogiorno è stato invece il segretario Giuliano Muzio a depositare il simbolo del Pd, l’Upt manca ancora all’appello mentre il Psi ha chiuso la giornata di depositi.

Ha presentato due contrassegni la Lega Nord, che nel simbolo ha introdotto la parola «autonomia», e prima della fine della giornata anche Autonomia Dinamica ha presentato il proprio simbolo.

È stata Michaela Biancofiore, a metà pomeriggio, a varcare le porte della Provincia per il deposito del simbolo di Forza Italia. «A questo punto - ha concesso una breve battuta la coordinatrice del partito e deputata - solo noi possiamo perdere, senza voler dare la vittoria per scontata, davvero il centrosinistra ha fatto di tutto per consegnarci la Provincia, quindi sono qui con grande ottimismo per il futuro».

Le operazioni di registrazione dei simboli riprenderanno questa mattina alle 8 per concludersi definitivamente a mezzogiorno.

Prossimo step di avvicinamento al 21 ottobre per i partiti è quello del deposito dei candidati alla presidenza e delle liste con i nomi dei candidati, passaggio che si compirà a partire dal 17 settembre, sempre presso la Direzione generale della Provincia, fino a mezzogiorno di venerdì 20 settembre. E poi sarà caccia ad ogni voto per i candidati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?