Salta al contenuto principale

Di Maio fissa l'obiettivo del M5s:

impedire il 51% a Dem e Forza Italia

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

«Impediremo al partito dell'inciucio di avere il 51%». A tre giorni dal voto in Sicilia Luigi Di Maio (nella foto) torna in campo e forgia, modificandolo sensibilmente, l' obiettivo elettorale del M5s: essere la prima forza politica per chiedere l'incarico di governo al Colle e ostacolare così la formazione di una maggioranza alternativa. La vittoria finale, con il Rosatellum, al momento sembra infatti un'utopia. E, allo stesso tempo, appare molto lontana sia al centrodestra sia ad un'ipotetica coalizione di centrosinistra. E le Regionali in Sicilia non hanno fatto altro che radicare tali convinzioni nel M5s.
Per questo, per il candidato premier M5s, c'è una conditio sine qua non per evitare la sconfitta: impedire le grandi intese. «Non possiamo garantire loro altri 5 anni di impunità», attacca Di Maio non deviando dall'ottimismo urlato all'unisono dai pentastellati dopo il voto siciliano: «Noi abbiamo preso 100mila voti in meno e ho letto che gli impresentabili hanno preso 120mila voti...». Non solo. Ma, a differenza di quanto accaduto in Sicilia, con il Rosatellum «basterà mettere una X sul simbolo», ricorda Di Maio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?