Salta al contenuto principale

Fraccaro sui vitalizi: «Io ho già ridato

184 mila euro del mio stipendio»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Riccardo Fraccaro del Movimento 5 Stelle dal 2013 ha rinunciato in totale a 184 mila euro, ai quali vanno aggiunti i 2.600 mensili come segretario dell'ufficio di presidenza. «Non dovrebbe essere necessaria una sentenza o una legge per rinunciare almeno a una parte di cifre incredibili. Quella legge poi è una fregatura per i cittadini, visto che taglia solamente e non elimina certi privilegi: ma anche questo non viene accettato, perché dire no a certi privilegi per la casta è impossibile». In attesa di ciò che dirà la Corte Costituzionale l'impressione è che la questione rimarrà aperta ancora a lungo. «Mi viene da sorridere pensando che nella Corte sono nominate persone che il vitalizio lo hanno. Noi abbiamo sempre detto che la soluzione può essere la riscossione forzosa: la Provincia fa le leggi e poi non riesce a farle rispettare. Un'altra soluzione, o meglio un segnale, è in mano ai partiti: se veramente credono che i vitalizi non vadano bene prendano coraggio e agiscano, espellendo chi non vuole restituire».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy