Salta al contenuto principale

Referendum, affluenza sopra il 69%

Boom in Trentino: al voto il 76,80%

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

DATI ALLE 23

Secondo i primi dati arrivati al Viminale (relativi al 10% dei comuni, circa 800 su un totale di 7.998) l'affluenza alle urne alla chiusura dei seggi in Italia per il referendum va attestandosi sopra il 68%.

In regione si supera di poco il 70%, con un boom in Trentino, dove ha votato oltre il 76% (66,23% in Alto Adige).

Alle 19 i dati nazionali parlano di un'affluenza al 57,24%. Percentuale che cresce ancora se si considera il Trentino Alto Adige: 61,60%. In Trentino siamo al 63,56%, a Trento 64,32%, a Rovereto il 59,91%.

DATI ALLE 12

Secondo i dati arrivati al Viminale, l'affluenza alle urne alle ore 12 in Italia per il referendum è stata del 20,10%. Lo si rileva dal sito del ministero dell'Interno.

In Trentino Alto Adige il dato definitivo delle 12 si assesta al 21,58%, con Trento (22,38%) meglio di Bolzano (20,74).

Il 20.1% degli aventi diritto al voto, oggi alle ore 12, è andato alle urne per il referendum che modificherà o meno - a seconda se vinceranno i sì o i no - la Costituzione italiana. Un'affluenza massiccia, soprattutto al nord, se si pensa che all'ultimo referendum, quello per le trivellazioni in mare, nell'aprile scorso, andò alle urne alle ore 12 l'8.35% degli italiani mentre il referendum per la modifica del Titolo V nel 2001 vide la partecipazione, a mezzogiorno, solo del 7,8% e il referendum costituzionale del 2006 sulla devolution alle 12 vide andare alle urne il 10,1% dei votanti.  

L'affluenza finora è stata massiccia al nord, più freddo verso il quesito referendario il sud. Nelle grandi città la maggiore affluenza è stata registrata a Bologna, col 26,67%; a Milano alle ore 12 ha votato il 22,8% degli aventi diritto. A Roma la percentuale dei votanti è del 18,9, a Torino del 18,4. Minore l'affluenza al sud: a Napoli ha votato il 15%.    

Tra le Regioni, spicca l'affluenza in Emilia Romagna, con il 25,96%, seguono il Friuli Venezia Giulia, con il 24,37%, la Lombardia, con il 23,86%, la Toscana, con il 22,17%, il Trentino, con il 21,58%, il Lazio con il 19,49%.    

Dal Molise le percentuali di affluenza iniziano a scendere: è del 18,31% in questa regione; 16,37% in Puglia, 14,50% in Basilicata, 13,02 in Calabria; risale in Sardegna con il 18,78.

 

OGGI AL VOTO

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy