Salta al contenuto principale

Si è votato in sedici comuni

Ecco i verdetti e i sindaci

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
4 minuti 19 secondi

Si è votato nei 16 nuovi comuni trentini. Ecco i verdetti:

CEMBRA

Damiano Zanotelli è il nuovo sindaco con il 53,69% delle preferenze. Il suo avversario, Antonietta Nardin, si è fermato al 46,31%. 

DIMARO FOLGARIDA

Alla fine si è imposto il candidato sindaco di Energia Comune. Andrea Lazzaroni ha staccato la sua rivale Valentina Barbacovi di 91 voti (708-617, 53,43 a 46,57%). 

VILLE D'ANAUNIA

Bisognerà ricorrere al ballottaggio per decidere chi sarà il prossimo sindaco di Ville d'Anaunia. A Francesco Facinelli infatti non è bastato il 37,21% dei voti. Dietro di lui Rolando Valentini (32,57%) che sarà protagonista assieme a Facinelli del ballottaggio previsto per domenica 22 maggio.

ALTOPIANO DELLA VIGOLANA

Michela Pacchielat è stata sconfitta. Il suo rivale, David Perazzoli, l'ha battuta con il 51,56%. L'avvocatessa ha, invece, preso il 48,44. Perazzoli si è imposto soprattutto grazie ai voiti nei paesini. Ottima l'affluenza alle urne.

PRIMIERO/ SAN MARTINO

La maggioranza dei cittadini non ha avuti dubbi e ha scelto come sindaco Daniele Depaoli, primo cittadino di Fiera di Primiero per le ultime tre legislature, ingegnere, 48 anni. Ha avuto gioco facile grazie alle sue tre liste «Uniti si può», «Futuro Comune» e «Nuove Prospettive». A metà scrutini aveva nettamente staccato i due rivali, Paolo Simion e Monica Partel, scongiurando il rischio del ballottaggio.

PIEVE DI BONO PREZZO

Il primo cittadino uscente di Pieve di Bono, Attilio Maestri, sarà il primo sindaco di Pieve di Bono-Prezzo. Vanificate le speranze del suo competitore Daniele Tarolli.

SELLA GIUDICARIE

Il primo sindaco del quinto Comune delle Giudicarie per numero di abitanti (rasenta quota 3.000) è Franco Bazzoli, classe 1962, tre figli (un maschio e due gemelle), di professione responsabile tecnico della manutenzione degli impianti lungo l’asta del Sarca di Hydro Dolomiti Energia, assessore uscente all’ambiente del comune di Roncone. La votazione è stata vivace: affluenza al 77,34%.



BORGO LARES

Poco più di seicento - 624 per la precisione - in quasi perfetta parità fra uomini (311) e donne (313) - gli aventi diritto al voto degli ex comuni di Zuclo e Bolbeno chiamati  a scegliere il nuovo primo cittadino: ha prevalso Giorgio Marchetti su Guido Perghem, con l’81,20% delle preferenze.

 

VALLE LAGHI 

Con 1550 voti e il 52,28% delle preferenze, Gianni Bressan è il nuovo primo cittadino del Comune di Vallelaghi. I votanti sono stati 3027, 40 le schede nulle.

PORTE DI RENDENA

Nessun colpo di scena a Porte di Rendena: nonostante qualche timore della vigilia, forse più per scaramanzia che per rischio reale, il quorum è stato raggiunto e prima della chiusura dei seggi alle 21, in via ufficiosa, Enrico Pellegrini era già il sindaco di Porte di Rendena.

TRE VILLE

Bastavano 587 votanti alle urne per superare il quorum e a Matteo Leonardi per diventare nuovamente primo cittadino e primo sindaco di Tre Ville. Nonostante un dato sull’affluenza delle 17 che non raggiungeva ancora il 40%, alle 19.30 gli elettori che avevano esercitato il loro diritto di voto avevano superato i 700, ampiamente oltre il quorum che scongiurava il commissariamento del nuovo comune.

ALTAVALLE

Il sindaco c’è ed è Matteo Paolazzi, candidato unico, ma con grande fatica: fino a pochi minuti dalla chiusura delle urne si temeva di non raggiungere il quorum del 50 per cento. Affluenza finale: hanno votato 676 persone, pari al 46,85% ma siccome vanno detratti i 201 residenti all’estero (registro Aire), la votazione è valida con il 54,43%.

BORGO CHIESE

Il nuovo sindaco sarà Claudio Pucci (51,12% dei voti). Sconfitto di misura Roberto Spada (48,88%).

CONTÀ

Scrutinio al cardiopalma a Contà: Fulvio Zanon (lista «Uniti per il Contà») si aggiudica il testa a testa, convincendo il 36% degli elettori (359 voti), e diventa così il primo sindaco della storia del nuovo comune che riunisce i preesistenti Cunevo, Flavon e Terres. Zanon ha superato di soli trentadue voti il giovanissimo Eric Rossi (lista «Nuovo Contà», 327 voti) e di settantanove voti Valentina Tolotti (lista «Insieme per il Contà», 280 voti).

MADRUZZO

Alla fine Michele Bortoli batte l’ex senatore Cristano de Eccher di una manciata di voti, sessanta schede. A seggi chiusi l’affluenza si ferma poco oltre il 72%: mediamente poco più di due elettori su tre del comune di Madruzzo si sono avvalsi della loro tessera.

DON - AMBLAR

Giuliano Marches ritorna dopo sei anni sulla poltrona del sindaco, stavolta nel nuovo comune che accorpa i due piccoli paesi dell’alta Anaunia. L’affluenza ai seggi ha raggiunto il 55,96%, 263 elettori (136 maschi e 127 femmine) sui 470 aventi diritto complessivi, quindi pericolo di una votazione non valida scongiurato.

Buona l’affluenza ai seggi fin dal mattino, con picchi, alla prima rilevazione, superiori al 24%. Trend sostanzialmente confermato anche nella seconda rilevazione delle 17.

Ecco i dati completi:

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?